Lingua   

Vi ricordate quel venti di luglio

Pardo Fornaciari
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Mistica pietà
(Davide Giromini)
Τραγούδι Σωτήρη Πέτρουλα [Canzone per Sotiris Petrulas]
(Mikis Theodorakis / Mίκης Θεοδωράκης)
Il testamento di Orso
(Pardo Fornaciari)


pardochitarRiprendendo la forma della canzone popolare, Pardo Fornaciari narra gli avvenimenti di Genova e la morte di Carlo Giuliani.

Deve essere cantata sull'aria di Vi ricordate quel diciotto aprile di Lanfranco Bellotti. Le prime due strofe della canzone sono eseguite da Pardo Fornaciari anche in Mistica pietà tratta da "Apuamater" di Davide Giromini.

Vi ricordate quel 20 di luglio? Genova calda e incatenata...
Vi ricordate quel 20 di luglio? Genova calda e incatenata...
Vi ricordate quel 20 di luglio
Genova calda e incatenata
da otto gangster che a mano armata
il mondo intero voglion dominar
da otto gangster che a mano armata
il mondo intero voglion dominar


Che cosa fa Gianfranco Fini
con la sua mobile in questura
ma il movimento non ha paura:
"Difenderemo la libertà."
ma il movimento non ha paura:
"Difenderemo la libertà."


Il blocco nero scorrazza in giro
e spacca tutto senz'esser fermato
ma ai pacifisti viene riservato
un trattamento davvero special
ma ai pacifisti viene riservato
un trattamento davvero special


Le tute bianche fanno il corteo
per arrivare alla "zona rossa"
quando un plotone gli si scaglia addosso
di poliziotti e di finanzier
quando un plotone gli si scaglia addosso
di poliziotti e di finanzier


Le prime linee fan l'autodifesa
a protezione di tutti gli altri
perché una volta che si son sganciati
a casa salvi possano tornar
perché una volta che si son sganciati
a casa salvi possano tornar


Scappa un plotone dei carabinieri
quando un gippone come per vendetta
prende di mira il corteo e si getta
contro i compagni a gran velocità
prende di mira il corteo e si getta
contro i compagni a gran velocità


Sbanda e si pianta contro un cassonetto
e non riesce più a manovrare
ma fra i compagni c'è chi vuol provare
una lezione gli voglion dar
ma fra i compagni c'è chi vuol provare
una lezione gli voglion dar


Da dentro in due puntan le pistole
contro i compagni, ma li vede Carlo
con l'estintore prova ad impedirlo
ma gli spara in faccia un carabinier
con l'estintore prova ad impedirlo
ma gli spara in faccia un carabinier


L'altro assassino che stava al volante
stritola Carlo con il gippone
e il mondo intero in televisione
vede l'orrore e la bestialità
e il mondo intero in televisione
vede l'orrore e la bestialità


E io vi chiedo miei cari compagni
andate in giro a raccontare
quel che è successo a denunciare
per la difesa della libertà
quel che è successo a denunciare
per la difesa della libertà.

inviata da Riccardo Venturi



Lingua: Italiano

Il testo originale di "Vi ricordate quel diciotto aprile" di Lanfranco Bellotti, ripreso da "La musica dell'altra Italia".
Registrazione di Cesare Bermani e Roberto Leydi, 1963, Lumellogno, Novara, inf. la mondina Rina Varotto. 2) Registrazione di Cesare Bermani nel Novarese, inf. Albertina Medici. 3) registrazione di Franco Coggiola, 1963, in un'osteria milanese.

La canzone è il risultato del processo di trasformazione e stilizzazione cui è stato sottoposto nell'uso popolare il testo originario "O contadini e operai..." , scritto dal Bellotti nel 1948 dopo la sconfitta elettorale del Fronte Popolare.
VI RICORDATE QUEL DICIOTTO APRILE

1.

Vi ricordate quel diciotto aprile
d'aver votato democristiano
senza pensare all'indomani
a rovinare la gioventù?
Senza pensare all'indomani
a rovinare la gioventù?

O care madri dell'Italia
e che ben presto vi pentirete
i vostri figli ancor vedrete
abbandonare lor casolar.
I vostri figli ancor vedrete
abbandonare lor casolar.

Ma cosa fa quel Mario Scelba
con la sua celere questura?
Ma i comunisti non han paura
difenderanno la libertà.
Ma i comunisti non han paura
difenderanno la libertà.

E operai e compagni tutti,
che sempre uniti noi saremo
e tutti in coro noi canteremo:
«Bandiera rossa trionferà».
E tutti in coro noi canteremo:
«Bandiera rossa trionferà».

2.

Tante mamme delicate
han dato il voto ai democristiani
senza pensare all'indomani
di aver tradito la libertà

Ma anche i democristiani
si son venduti ai capitalisti
e ci saranno anche i comunisti
che la pace la difenderan.

3.

Vi ricordate di quel Pietro Nenni
quand'era ancora socialista
ora è nemico d'ogni marxista
e ai cardinali bacia la man.

A Pietro Nenni gli scotta il culo
vuole sedersi su una poltrona
gli metteremo una corona
lo chiameremo Sua Maestà.

Sua Maestà degli opportunisti
monopolisti e latifondisti
dei clericali degli azionisti
che dietro a lui prospereran.

inviata da Riccardo Venturi - 16/9/2005 - 01:06


Caro Pardo, non sono del tutto d'accordo con quello che dici comunque è una bella ballata. Un saluto

Jhonny - 14/2/2005 - 22:22


un sito stupendo.

grazie di cuore ai compagni che lo tengono in vita e attivo.

a loro, e a chiunque volesse o potesse rispondermi, pongo una domanda.

a Genova 2001 il corteo che partì da via Tolemaide, quello che si concluse tragicamente con la morte di Carlo, aveva in testa un enorme camion da cui partiva la musica. poco prima delle cariche diffondeva una canzone che non ho più trovato, si trattava di una specie di rap con dei cori epici, mi sembra in inglese. per me fu un momento indimenticabile, per questo da allora cerco autore e titolo di quella canzone. qualcuno può aiutarmi?

ciao e grazie

Marco Schettini - 11/3/2012 - 21:07



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org