Lingua   

Kosovo

Mauro Geraci
Lingua: Siciliano


Ti può interessare anche...

Mafia e parrini
(Rosa Balistreri)
Il maggio di Belgrado
(Les Anarchistes)
Девет враќе железни
(Anastasia / Анастасија)


Versi e musica di Mauro Geraci e Franco Trincale
Non c’è notti, non c’è ghiornu
nta lu Kossuvu è lu ‘nfernu
ca la guerra fa ritornu
e non c’è lu Patri Eternu.

E si prima ‘nsanguinatu
era sulu di la Serbia
ora vinni puru ‘a Natu
cu la so’ granni superbia.

E D’Alema nni cunvinci
ca nurmali è stu cunflittu,
ca la Natu lu custrinci
a stu Pattu malidittu.

E calamu tutti a testa
mentri c’è chi resta mortu
nta dda nivura timpesta
senza lacrimi e cunfortu.

Chi distinu tristi e duru
Bleir e Clintun lu sannu
ca la guerra chiama guerra
e ‘u tirannu va a lu cumannu.

Ginirali Wesley Clark
tu non ti li poi scurdari
tutti i morti, tutti i bummi
a ‘i tò figghi l’ha cuntari!

Ma tu Kossuvu chi perdi
sangu niru d’ogni latu
cu ddu sangu affuca i serbi
e poi affuca puru ‘a Natu.

Iu cu vuci strapazzata
ca li cannarozzi strazza,
sti putenti d’ogni razza
dicu «No a sta guerra pazza!»

Vogghiu a paci e nenti guerra,
ca la guerra ‘un c’ha raggiuni.
Cu stu ciatu e ‘sta chitarra
cantu a paci ‘gnuni ‘gnuni.

Paci pi l’umanità,
cu travagghia e a libbirtà!

1/7/2005 - 11:48



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org