Lingua   

[Hey soldato]

Ivano Caldelli
Lingua: Italiano



Da:
http://web.tiscali.it/solegemello/nuvole1.htm

Pubblico qui sotto l'email e la canzone inviatami da Ivano Caldelli di Verona...

Si dice che quando i cannoni tuonano le arti muoiono. E' per questo che in momenti come questo gli artisti, grandi o piccoli che siano, devono far sentire ancora più alta la loro voce. Anch'io, che faccio parte dei piccolissimi, mi unisco decisamente al coro di dissenso contro questa guerra imminente e assurda (come lo è stata qualsiasi altra) inviando una mia canzone.
Mi scuso se la lista dei 'cattivi' è così esigua ma, altrimenti, la canzone sarebbe durata troppo tempo (due o tre settimane, forse?) e, d'altra parte, della maggior parte di questi Signori della Guerra non si conosce il nome in quanto o agiscono nell'ombra nei loro palazzi del potere o sono degli anonimi Kamikaze. Quelli elencati (ben più famosi) sono di tre religioni diverse (le tre principali religioni monoteistiche), ma fanno quello che le loro stesse religioni non hanno mai detto di fare, cioè ordinare l'uccisione di civili innocenti, spinti dall'odio o dall'interesse politico ed economico. Che il loro Dio li perdoni, e perdoni tutti noi.
Sotto questo cielo blu
Hey soldato, dove stai andando
col fucile stretto nella mano?
Non doveva esser finita ogni guerra
sopra questa martoriata terra?
mentre il sangue è sparso ancora
ed il suolo trema sempre di più
sotto questo cielo blu
sotto questo cielo blu
Sopra i fiumi di Babilonia
o sui monti dell'Afghanistan
Qui, il mercato presenta il suo conto
Là, risorge il sogno americano
mentre un mondo sovrappeso
guarda il freddo schermo della TV
sotto questo cielo blu
sotto questo cielo blu
Bin Laden, Bush, Sharon, Hussein
Signori di guerra, falchi nel ciel
voi ci oscurate il sole
spostatevi più in là!
Se odio, l'odio chiamerà
il mondo intero sommergerà
dovunque andremo Morte arriverà
E di Giosuè tutte le trombe
questa volta non ci basteranno
per ogni muro che abbiamo abbattuto
altri cento ne risorgeranno.
Guarda! il Diavolo se la ride....
Ci ha fottuto un altra volta di più
sotto questo cielo blu
sotto questo cielo blu

[Ivano Caldelli
Verona]

inviata da Riccardo Venturi - 18/6/2005 - 21:21



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org