Lingua   

Cambodia

Joan Baez
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

For Sasha
(Joan Baez)
Rejoice in the Sun
(Joan Baez)
Maggie’s Farm
(Bob Dylan)


[1980]

Testo e musica di Joan Baez

Cambodia 1979
We've watched them leaving, seen their ragged flight
Children of the jungle, mothers of the night
A boy of ten by the roadside lies
Hears his future in whispers and cries
And clutching a tiny Buddha charm
A baby dies in his mother's arms

Is there only sorrow in Cambodia?
Is there no tomorrow in Cambodia?

Leaving the graves of your ancestors after a thousand years
Leaving a few belongings after a thousand tears
How come you never left before through bombing, famine and flood?
Are the rivers useless now spilling over with blood?

Is there only sorrow in Cambodia?
Is there no tomorrow in Cambodia?

I hear there are very few children from ages one to five
It takes more than jungle leaves to keep the young ones alive
I hear some of the rice got through the outside's trying to send to you
There you sit in the ruins of war, the doctors are waiting at your door

And we will try and feed you, try and go to you
People of Kampuchea, Cambodia

A little way in from the border in the crowded camps
I've seen mothers giving birth, seen beautiful orphans dance
An old man turns and covers his eyes, he was never supposed to cry
With sons and daughters and home and wife
Taken from him in his autumn life

Should we try and feed you, say hello to you
Old man of Kampuchea, Kampuchea, Cambodia

Call another conference, write another song
Deliver another ton of rice and hope it gets where it belongs
And rival teams of bandits are really the only choice
Even if the people had their bellies filled, even if the people had a voice

And meanwhile, lovers are caught in the crossfire
Children are caught in the barbed wire
Military sinks in the mire
Let me show it to you

Is there only sorrow, only sorrow in Cambodia?
Is there no tomorrow, no tomorrow in Cambodia?
Still we'll try and feed you, try and show to you
People of Kampuchea, Kampuchea, Cambodia

inviata da Riccardo Venturi - 22/11/2004 - 01:09



Lingua: Italiano

Versione italiana di Riccardo Venturi
27 novembre 2004
CAMBOGIA

Li abbiamo visti partire, la loro fuga in stracci
figli della giungla, madri della notte
un bambino di dieci anni giace sul ciglio della strada
e sente il suo futuro nei sussurri e nelle grida
e stringendo un'immaginetta di Buddha
un neonato muore tra le braccia della madre

C'è solo dolore in Cambogia?
C'è solo dolore in Cambogia?

Abbandonando le tombe dei vostri avi dopo mille anni
abbandonando le vostre poche cose dopo mille lacrime
come avete fatto a non partire prima
tra i bombardamenti, la carestia e le inondazioni?
E i fiumi sono inutili adesso, grondanti di sangue?

C'è solo dolore in Cambogia?
C'è solo dolore in Cambogia?

Mi dicono che ci sono pochi bambini tra uno e cinque anni
ci vuol più delle foglie della giungla per tenerli in vita
mi dicono che un po' di riso è passato attraverso i tentativi di mandarvelo
e là sedete tra le rovine della guerra e i medici aspettano alle vostre porte

Cercheremo di nutrirvi, cercheremo di venire da voi
popolo di Kampuchéa, Cambogia

Poco oltre la frontiera, nei campi affollati
ho visto madri partorire, begli orfani danzare
un vecchio si gira e si copre gli occhi, mai avreste immaginato che piangesse
con i suoi figli, le figlie, la casa e la moglie
che gli sono stati portati via nell'autunno della vita

Dovremmo cercare di nutrirti e poi di dirti addio,
vecchio di Kampuchéa, Kampuchéa, Cambogia?

Indite un'altra conferenza, scrivete un'altra canzone
consegnate un'altra tonnellata di riso sperando che arrivi dove deve
e gruppi rivali di banditi sono davvero l'unica scelta
anche se il popolo avesse la pancia piena, anche se il popolo avesse voce

E nel frattempo, gli innamorati sono presi nel fuoco incrociato
i bambini sono presi nel filo spinato
il militare affonda nel pantano
lasciate che ve lo mostri

C'è solo dolore, solo dolore in Cambogia?
Non c'è domani, non c'è domani in Cambogia?
Ma ancora cercheremo di nutrirvi, e di farvelo vedere
popolo di Kampuchéa, Kampuchéa, Cambogia.

27/11/2004 - 09:48



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org