Lingua   

It's A Hard Life Wherever You Go

Nanci Griffith
Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Hell No (I'm Not Alright)
(Nanci Griffith)
Not Innocent Enough
(Nanci Griffith)
Big Blue Ball of War
(Nanci Griffith)


1988
Storms
Storms
I am a backseat driver from America
They drive to the left on Falls Road
The man at the wheel's name is Seamus
We pass a child on the corner he knows
And Seamus says, Now, what chance has that
kid got?
And I say from the back, I don't know.
He says, There's barbed wire at all of these exits . . .
And there ain't no place in Belfast for that kid
to go.

It's a hard life
It's a hard life
It's a very hard life
It's a hard life wherever you go
If we poison our children with hatred
then, the hard life is all that they'll know
And there ain't no place in Belfast for
these kids to go

A cafeteria line in Chicago
The fat man in front of me
Is calling black people trash to his children
he's the only trash here I see
And I'm thinking this man wears a white hood
in the night when his children should sleep
But, they slip to their window and they see him
And they think that white hood's all they need

It's a hard life
It's a hard life
It's a very hard life
It's a hard life wherever you go
If we poison our children with hatred
then, the hard life is all that they'll know
And there ain't no place in Chicago for
these kids to go

I was a child in the sixties
dreams could be held through TV
With Disney, and Cronkite, and Martin Luther
Oh, I believed, I believed . . I believed
Now, I am the backseat driver from America
I am not at the wheel of control
I am guilty, I am war, I am the root of all evil
Lord, and I can't drive on the left side of the road

It's a hard life
It's a hard life
It's a very hard life
It's a hard life wherever you go
If we poison our children with hatred
then, the hard life is all that they'll know
And there ain't no place in this world for
these kids to go

10/8/2009 - 17:24



Lingua: Italiano

Traduzione di Roberto Malfatti
E' UNA VITA DURA OVUNQUE TU VADA

Sono una americana seduta sul sedile posteriore
Sulla Falls Road (1) si tiene la sinistra
L'uomo al volante si chiama Seamus
A un angolo sorpassiamo un bambino che conosce
Seamus dice: mi dica lei, che possibilità
può avere quel ragazzo?
Da dietro io dico: non lo so
Lui dice: c'è filo spinato a tutte queste uscite...
E in tutta Belfast non c'è un posto in cui quel ragazzo
può andare

E' una vita dura
E' una vita dura
E' una vita molto dura
E' una vita dura ovunque tu vada
Se avveleniamo i nostri bambini con l'odio,
allora la vita dura sarà l'unica cosa che conosceranno
E non ci sarà nessun posto in tutta Belfast in cui
questi ragazzi potranno andare

Una tavola calda a Chicago
L'uomo grasso davanti a me
dice ai suoi figli che la gente di colore è spazzatura
ma lui è l'unico rifiuto che vedo qui
E immagino che quest'uomo la notte si metta in testa un cappuccio bianco
e che i suoi figli, invece di dormire, vadano alla finestra e lo vedano
E così penseranno che un cappuccio bianco è tutto ciò di cui hanno bisogno

E' una vita dura
E' una vita dura
E' una vita molto dura
E' una vita dura ovunque tu vada
Se avveleniamo i nostri bambini con l'odio,
allora la vita dura sarà l'unica cosa che conosceranno
E non ci sarà nessun posto in tutta Chicago in cui
questi ragazzi potranno andare

Negli anni sessanta ero una bambina
La TV offriva sogni che potevi fare tuoi:
Disney e Cronkite (1) e Martin Luther King
Oh, ci credevo, ci credevo...ci credevo
Adesso sono una americana seduta sul sedile posteriore
Non ci sono io al volante
Io sono colpevole, sono guerra, sono la radice di tutti i mali
Signore, e non so guidare tenendo la sinistra

E' una vita dura
E' una vita dura
E' una vita molto dura
E' una vita dura ovunque tu vada
Se avveleniamo i nostri bambini con l'odio,
allora la vita dura sarà l'unica cosa che conosceranno
E non ci sarà nessun posto sulla Terra in cui
questi ragazzi potranno andare

(1) Strada di Belfast, Irlanda del Nord
(2) Walter Leland Jr. Cronkite (St. Joseph, 4 novembre 1916 – New York, 17 luglio 2009) è stato un giornalista e personaggio televisivo statunitense. Per vent'anni, dal 1962 al 1981, condusse il telegiornale della CBS, CBS Evening News; fu spesso citato nei sondaggi come "l'uomo più creduto d'America" per l'esperienza e il rigore professionale. (Fonte: Wikipedia)

inviata da Roberto Malfatti - 15/8/2016 - 10:19



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org