Lingua   

L'ultima preghiera

Verbamanent
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

I muri del pianto
(Verbamanent)
Che je fa
(Verbamanent)


Forse non capiremo mai
perché il destino è sordo
o forse non riusciamo a distinguere
ancora l'orgoglio dal perdono ,
la nebbia dai contorni
e il senso di ogni gesto riaffiora .

Credo di appartenere a un tempo
già saturo di scelte ,
ma essendo responsabile dei miei
pensieri lo giuro non sopporto
che l'odio di un fratello
mi spingerà a chiamarlo " diverso " .

Sento le voci della piazza
risorte dalla fame
cucire le distanze e i confini
e s'innalza quest'ultima preghiera
incisa nella roccia
che il tempo ruberà alle coscienze .

Canto dai bordi della strada
la rabbia dei poeti
che furono banditi dal regno
dell'oro , ma chiesero a gran voce
diritto di sapere
e tinsero di versi il dolore .

Forse non capiremo mai
perché la nostra fede
alleggerisce troppe fottute
menzogne , o forse non abbiamo
rispetto per la storia
tradita dalle ceche promesse .

Credo che il pianto d'un bambino
sia in fondo una condanna ,
sentenza soffocata da guerre
lontane che scavano memorie
di uomini in silenzio
che avranno perso ancora una volta .

inviata da DonQuijote82 - 23/7/2009 - 20:47



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org