Language   

Seven Seconds

Youssou N'Dour & Neneh Cherry
Languages: English, French, Wolof

List of versions


Related Songs

Kong
(Neneh Cherry)
Set
(Youssou N'Dour)
Woman
(Neneh Cherry)


[1994]
Lyrics by Youssou N'Dour (French and Wolof) Neneh Cherry and Youssou N'Dour (English)
Music by Youssou N'Dour, Cameron McVey and Jonathan Sharp
Testo di Youssou N'Dour (francese e wolof) Neneh Cherry e Youssou N'Dour (inglese)
Musica di Youssou N'Dour, Cameron McVey e Jonathan Sharp

Album: The Guide (Youssou N'Dour) e Man (Neneh Cherry)

Neneh Cherry e Youssou N'Dour.
Neneh Cherry e Youssou N'Dour.


"Lo so che questa è famosa. Talmente famosa che ancora oggi, a quasi quindici anni dall’uscita del singolo, le radio non mancano di riproporla con un’insospettabile frequenza. In questi giorni mi sono chiesto perché. Perché, di tanti successi degli anni ‘90, 7 seconds sia uno dei più duraturi, al punto quasi di non pagare alcun dazio d’anzianità. Il duetto, il bilinguismo della canzone, la base vagamente trip-hop: tutto già visto, fatto, rifatto. Eppure è innegabile la freschezza che ancora oggi la melodia e l’arrangiamento conservano, con il valore aggiunto della pelle d’oca che il sincopato improvvisato dal senegalese Youssou N’Dour è capace di provocare sulla nostra epidermide.

La risposta alla mia domanda sta proprio in questa capacità straordinaria di emozionare, di lasciare sul nostro corpo tracce tangibili dell’ascolto. 7 seconds non è soltanto un motivetto orecchiabile, scritto per arrivare in cima a una hit-parade. Il pezzo di Youssou N’Dour e Neneh Cherry, al pari di una cantata di Bach, trasuda infatti una spiritualità in grado di far breccia nell’anima di ognuno di noi. E quando ci perdiamo nella voce profonda di Youssou N’Dour o godiamo della perfezione armonica del bridge intonato da Neneh Cherry prima del ritornello, abbiamo la netta percezione della caratura di questa canzone. La stessa che separa un fuoriclasse del pallone da un ottimo giocatore di Serie A."
(da Daily Track Report)
Boul ma sene, boul ma guiss madi re nga fokni mane
Khamouma li neka thi sama souf ak thi guinaw
Beugouma kouma khol oaldine yaw li neka si yaw
mo ne si man, li ne si mane moye dilene diapale


Roughneck and rudeness,
We should be using, on the ones who practice wicked charms
For the sword and the stone
Bad to the bone
Battle is not over
Even when it's won
And when a child is born into this world
It has no concept
Of the tone the skin is living in
It's not a second
7 seconds away
Just as long as I stay
I'll be waiting
It's not a second
7 seconds away
Just as long as I stay
I'll be waiting...

J'assume les raisons qui nous poussent de changer tout,
J'aimerais qu'on oublie leur couleur pour qu'ils espèrent
Beaucoup de sentiments de races qui font qu'ils desespèrent
Je veux les portes grandements ouvertes,
Des amis pour parler de leur peine, de leur joie
Pour qu'ils leur filent des infos qui ne divisent pas changer


7 seconds away
Just as long as I stay
I'll be waiting
It's not a second
7 seconds away
Just as long as I stay
I'll be waiting
And when a child is born into this world
It has no concept
Of the tone the skin is living in
And there's a million voices
And there's a million voices
To tell you what she should be thinking
So you better sober up for just a second
7 seconds away
Just as long as I stay
I'll be waiting
It's not a second
7 seconds away
Just as long as I stay
I'll be waiting
It's not a second
7 seconds away
Just as long as I stay
I'll be waiting

Contributed by Riccardo Venturi - 2008/5/23 - 15:45




Language: Italian

Versione italiana.

E' composita: le traduzioni italiane reperibili in rete (tra cui qui) omettono inspiegabilmente la prima strofa cantata da Neneh Cherry, dopo l'attacco in wolof di Youssou N'Dour; inoltre presentano alcuni errori decisamente grossolani (in particolare nel pezzo in francese, ma anche in alcune parti inglesi). Abbiamo qui restaurato il testo completo rifacendolo dove necessario. [RV]
SETTE SECONDI

Non guardarmi da lontano
Non guardare il mio sorriso
E non pensare che non sappia
Cosa c'è al di fuori di me
Non voglio che mi guardi e pensi
Che quel che c'è in te è per me
E quel che c'è in me è per aiutare gli altri


Dovremmo essere duri e scortesi
verso chi si serve di perversi incantesimi
per mezzo della spada e della pietra
Male fino alle ossa
La battaglia non è finita
nemmeno quando la si vince
E quando un bambino nasce in questo mondo
Non ha la minima idea
del colore della pelle in cui vive
Non è questione di un secondo
ne sono già trascorsi sette
e finché ci sarò
aspetterò
Non è questione di un secondo
ne sono già trascorsi sette
e finché ci sarò
aspetterò

Immagino quali siano le ragioni che ci spingono a cambiare ogni cosa
Vorrei che dimenticassimo il loro colore affinché possano sperare
Troppi sentimenti razziali che fanno di loro dei disperati
Voglio che le porte siano del tutto spalancate
Amici per parlare del loro dolore e della loro gioia
Perché diano loro dei consigli che non dividano
Per cambiare


Ne sono già trascorsi sette
e finché ci sarò
aspetterò
Non è questione di un secondo
ne sono già trascorsi sette
e finché ci sarò
aspetterò
E quando un bambino nasce in questo mondo
Non ha la minima idea
del colore della pelle in cui vive
e ci sono un milione di voci
e ci sono un milione di voci
a dirti quel che lei starebbe pensando
e allora è meglio che stai calmo e ascolti per un secondo
Ne sono già trascorsi sette
e finché ci sarò
aspetterò
Non è questione di un secondo
ne sono già trascorsi sette
e finché ci sarò
aspetterò
Non è questione di un secondo
ne sono già trascorsi sette
e finché ci sarò
aspetterò
Non è questione di un secondo
ne sono già trascorsi sette
e finché ci sarò
aspetterò.

Contributed by Riccardo Venturi - 2008/5/23 - 16:32




Language: Portuguese

La versione portoghese da Vagalume.
SETE SEGUNDOS

Não me veja distante
Não veja meu sorriso e pense que eu não seja
O que está abaixo e atrás de mim
Não quero que me vejas e penses
Que o que está dentro de ti está em mim
O que está dentro de mim irá ajudar a eles


Desordem e grosserias
Deveríamos utilizar
Nos que praticam encantos perversos
Pela espada e pela pedra
Mau até os ossos
A batalha não terminou
Até quando se ganha
E quando uma criança nasce
Neste mundo
Não tem nenhuma idéia
Do tom da pele em que está vivendo
Não é um segundo
Sete segundos distantes
Tão longos quanto eu suportar
Eu estarei esperando
Não é um segundo
Sete segundos distantes
Tão longos quanto eu suportar
Eu estarei esperando
Eu estarei esperando
Eu estarei esperando

Assumo as razões que nos empurram para mudar tudo
Quero que esquecam sua cor para que possam ter
esperança
Muitas opiniões de raça que os fazem desesperar
Desejo que as portas estejam completamente abertas
Aos amigos para falar de sua cor e sua alegria
Para que possamos dar informações que não nos dividam
para mudar


Sete segundos distantes
Tão longos quanto eu suportar
Eu estarei esperando
Eu estarei esperando
Eu estarei esperando
E quando uma criança nasce
Neste mundo
Não tem nenhuma idéia
Do tom da pele em que está vivendo
E há um milhão de vozes
E há um milhão de vozes
Para te dizer o que ela deveria estar pensando
Então é melhor que você fique sóbrio por apenas um
segundo
Sete segundos distantes
Tão longos quanto eu suportar
Eu estarei esperando
Sete segundos distantes
Tão longos quanto eu suportar
Eu estarei esperando
Sete segundos distantes
Tão longos quanto eu suportar
Eu estarei esperando
Sete segundos distantes
Tão longos quanto eu suportar
Eu estarei esperando

Contributed by Riccardo Venturi - 2008/5/23 - 16:35


Salve, il pezzo in wolof non è esattamente giusto e la mia traduzione è la seguente (sono senegalese):
Non guardarmi da lontano
Non vedere che sto sorridendo
E pensi che non sappia
Quello che c'è sotto e dietro di me
Non voglio qualcuno che mi guardi
O che mi dice
Che quello che c'è in te è lo stesso che è in me
E quello che c'è in me è di aiutarvi

Mariame - 2013/10/6 - 23:10



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org