Language   

Cruz de Luz (Camilo Torres)

Daniel Viglietti
Language: Spanish

List of versions


Related Songs

Masa
(Daniel Viglietti)
A Luis Emilio Recabarren
(Víctor Jara)
Luchín
(Víctor Jara)


Interpretata anche da Víctor Jara

Camilo TorresCamilo Torres Restrepo (Bogotà 3 febbraio 1929 - provincia di Santander 15 febbraio 1966) fu un sacerdote e guerrigliero colombiano.

Di famiglia dell'alta borghesia colombiana, si iscrive alla Facoltà di Diritto all’Università Nazionale di Colombia, fonda successivamente un giornale studentesco di denuncia e tenta di organizzare un sindacato dei lustrascarpe. In questi anni Torres fatica a trovare la sua vera vocazione, infine rompe un fidanzamento prossimo al matrimonio e decide per il sacerdozio.

La sua prima messa è nella cattedrale di Bogotà nel 1954, successivamente diventa titolare della cattedra di Sociologia nella stessa Università dove aveva studiato, i temi della sua polemica si riferiscono alla necessità della rivolta per ottenere le riforme sociali, una rivolta che dovrà trasformarsi poi in rivoluzione ed infine in lotta armata. Prese apertamente posizione in favore dell'estrema sinistra, teorizzando una teologia della rivoluzione intesa come l'unica efficace maniera di realizzare l'amore cristiano nei confronti dei diseredati e degli oppressi.

Privato della cattedra, osteggiato dalle alte gerarchie ecclesiastiche colombiane ed infine espulso, Torres non rinuncia al sacerdozio, fondando il giornale Fronte Unito ed organizzando incontri e dibattiti. Nel 1963 decide di darsi alla lotta armata clandestina, glissando gli inviti del FARC ed unendosi all'ELN (Ejercito de Liberacion Nacional) all'epoca impegnato nei primi passi della lotta armata e fortemente dipendente dagli aiuti cubani. L'ELN trova così molti proseliti grazie all'efficacia della predicazione di Torres, che presto si trasforma in una sorta di inafferrabile primula rossa, ma anche in un ottimo veicolo di pubblicità, per i propri compagni d’armi e per gli altri gruppi di guerriglia.

Nel febbraio 1966 una delagazione denuncia all’esercito un gruppo dell’ELN che opera nella zona di Santander. Torres, che si trova casualmente in questa zona, si unisce a questo gruppo che subisce l'attacco dell'esercito, vengono uccisi tre guerriglieri, uno dei caduti è Padre Camilo Torres.

da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Donde cayó Camilo
nació una cruz,
pero no de madera
sino de luz.

Lo mataron cuando iba
por su fusil,
Camilo Torres muere
para vivir.

Cuentan que tras la bala
se oyó una voz.
Era Dios que gritaba:
¡Revolución!

A revisar la sotana,
mi general,
que en la guerrilla cabe
un sacristán.

Lo clavaron con balas
en una cruz,
lo llamaron bandido
como a Jesús.

Y cuando ellos bajaron
por su fusil,
se encontraron que el pueblo
tiene cien mil.

Cien mil Camilos prontos
a combatir,
Camilo Torres muere
para vivir.

Contributed by Marcia Rosati - 2007/10/24 - 18:35



Language: Italian

Traduzione un po’ approssimata. (con alcune correzioni di Luca "The River")
Chiediamo agli amici di lingua spagnola eventualmente di correggerla.
CAMILO TORRES

Dove cadde Camilo
nacque una croce,
non di legno,
ma di luce

Lo uccisero mentre cercava di raggiungere
il suo fucile,
Camilo Torres muore
per vivere.

Raccontano che dietro alla pallottola
si udì una voce,
era Dio che gridava:
Rivoluzione!

Stai attento alla tonaca,
generale,
perché nella guerriglia
c’è un sacerdote.

Lo inchiodarono con le pallottole
ad una croce,
lo chiamarono bandito
come Gesù.

E quando abbassarono
i loro fucili
s'accorsero che il popolo
ne ha centomila

Centomila Camilo pronti
a combattere.
Camilo Torres muore
per vivere.

Contributed by i.fermentivivi - 2007/10/31 - 12:26


www.camilovive.org Camilo vive, sito dedicato a Camilo Torres, in spagnolo; contiene, tra l'altro, la biografia, un archivio, canzoni e discorsi da scaricare.

Maria Cristina - 2007/10/25 - 09:31


Camilo Torres,un vero uomo "di Dio e del popolo"...
peccato che la sua nobile figura venga trascurata di fronte ai vari Che Guevara

Katholikos - 2007/10/25 - 17:44


[X Khatolikos]

Mi sembra che l'espressione " di fronte ai vari Che Guevara"; Camilo Torres è sia storicamente che ideologicamente un seguace del Che; Dopo il trionfo della rivoluzione cubana nel 1959, guevara iniziò a tessere relazioni con varie aree movimentiste sud-americane per organizzarvi la guerriglia su modello fochista ( cioè il metodo indicato nel prontuario insurrezionale " guerra de guerillas" scritto dallo stesso Che e pubblicato nel 1961). Fu così che vennero organizzate le prime formazioni guerrigliere ( escludendo le FARC ,colombiane, e il FAR, Venezuelano) ovvero l'EGP di Masetti, L'ELN peruviano di juan pablo chang a cui aderì anche il poeta javier heraud e l'ELN colombiano.Tutte queste guerriglie fallirono tranne l'ELN colombiano. Camillo Torres ammirava Castro e Guevara e si unì all'ELN. Guevara era ateo ma diceva che chiunque accettasse il programma dell'esercito guerrigliero ( liberazione dall'imperialismo e totale devozione alla causa rivoluzionaria) poteva partecipare alla lotta. Torres muore nel 1963 4 anni prima del Che che morirà nel 1967 in Bolivia nel tentativo di organizzare l'ELN anche lì; significativo che alla guerriglia partecipò e morì uno dei pochi sopravvissuti dell'ELN peruviano, Juan Pablo Chang che morirà fucilato con lo stesso Guevara. Quindi Camilo Torres è un seguace ( degno certamente) del Che Guevara ma ha potuto maturare certe scelte solo grazie alla situazione che grazie a Guevara e Castro si era creata in america latina. Questo tanto per chiarire il quadro storico della vicenda..
W Guevara e tutti i martiri della guerrilla latinoamericana ( e credimi anche se citassi torres e altri ne dimenticheresti sempre qualcuno)

Distinti saluti e scusami per la lunghezza del testo

Andrea - 2007/11/4 - 20:13


Chiedo venia...Torres muore nel 1966, poco prima del Che.Inoltre l'esempio su Juan Pablo Chang era per far capire quanto queste guerriglie fossero legate l'un l'altra, cosa che rientrava nelle idee del Che di internazionalismo proletario e di bolivarismo (da Simón Bolívar)..

su " vari Che Guevara" ...storicamente c'è n'è stato uno; se poi indichi il nome personale come accezione negativa per indicare non so cosa..beh ti sbagli di grosso..

andrea - 2007/11/4 - 20:18


(Cuentan que tras la bala
se oyó una voz.)

La traduzione corretta è:

Raccontano che dopo la pallottola
si udì una voce.

(A revisar la sotana):
Non è sottana, bensì "tonaca".

(se encontraron que el pueblo
tiene cien mil.)

Secondo me è più corretto dire:
"scoprirono che il popolo
erano cento mila persone."

Spero di essere stato d'aiuto.

Luca 'The River' - 2011/1/20 - 01:47


La canzone è stata incisa anche da Víctor Jara, ma in realtà è di Daniel Viglietti, e il titolo originale è "Cruz de luz". In questo video, a un certo punto Viglietti stesso parla di quando Víctor Jara, nel '66 gli scrisse per chiedergli il permesso di incidere questa canzone e "A desalambrar" e, abbastanza curiosamente, sembra pensare che di questo permesso non ci fosse neanche bisogno, e che si sia trattato solo della grande delicatezza di Víctor Jara.

Chiara Maltese - 2013/6/28 - 18:44


Grazie a Chiara, abbiamo corretto l'attribuzione ed il titolo e rivisto la traduzione secondo i suggerimenti di Luca

CCG Staff - 2013/6/29 - 00:17



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org