Language   

Dimmi, dimmi

Federico Marras Perantoni
Language: Corsican (Sassarese)


Related Songs

Cantu per Nelson Mandela
(Tavagna)
A zent'anni li padroni
(Anonymous)
L'orrida bestia
(A Filetta)


(2020)

Dimmi, dimmi



Una canzone contro la guerra. Il testo, che ho composto di getto, racconta il rifiuto, da parte di chi non la conosce, vile o incosciente, di credere alla miseria e al dolore che le guerre portano con sé. La melodia, da me composta, è stata poi armonizzata insieme al Maestro e amico Maurizio Pulina.

Nota sulla lingua: Il turritano (turritanu), comunemente chiamato sassarese (sassaresu), è una lingua romanza nata, secondo alcune teorie, come lingua franca intorno al XII secolo da una base toscano-corsa, evolutasi poi autonomamente con influenze liguri, catalane, spagnole e soprattutto sardo logudoresi, tanto da essere oggi considerato, analogalmente al vicino gallurese, come un idioma di transizione sardo-còrso.
Pàrini chisth'óri
chi gintória, i' l'auròri,
di passòni suffuccaddi
fatti ma dagaddi isthà!

Ti diggu no arridesciu,
ohi, no póssu più abbaiddàlli
chisthi cani tragadòri
isthrasginàmmi imbranculòni
tébiu i' lu duròri,
eu, chi vuria lu saòri
di lu mondu i' li piumòni
t'ammantengu un gióggu, fiòri
di infiniddi disamòri
chi cosa ti l'ischribu a fa?
mancu pói liggìllu
chisthu gióggulu di córi...

zerthu mai mi vidarài
i' li righi o i' lu chi pensu
tasthabèddi disdhicciaddi
zentu bòmbi amòri méu
chi sò luzi pa' isciddàtti
luzi pa' sugnàtti
luzi pa' drummìtti
e althri pa' dagàtti
Dimmi, dimmi, dimmi
Dimmi, dimmi, dimmi amòri...

Sthanótti fèmma a rimirà
lu carasori i' lu zéru
tra li isthelli isciubarèggia
in chiss'immensu "blu" giardhinu
eu li zerchu, li zerchu
li zerchu ma no vèggu
chi aibbòri ischunsuràddi
eu li zerchu ma no vèggu chi
luzi pa' isciddàtti
luzi pa' sugnàtti
luzi pa' drummìtti
althri pa' dagàtti
e dimmi, dimmi, dimmi
dimmi, dimmi, dimmi amòri...

Dimmi chi no sai
arrasgiunà o fa l'amòri
chi no hai di rïppirà
chi no arridésci a fabiddà
o aggiùddami a cridìllu
chi mancu pói magnà
eu no possu più pinsàtti
viva i' la rèna
ischutt'a faccia a sòttu
sóla a cancaratti
a terra, àrrida di ventu
e sangu e futta abàra, morthi mara
dugna ucciadda
sèmmu sèmpri più a indibbadda
chi mancarri già è finidda
mancarri mancu mai isisthidda
e dimmi, dimmi, dimmi
dimmi, dimmi, dimmi
dimmi, dimmi, dimmi
dimmi, dimmi, dimmi amòri.

2021/11/21 - 21:44



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org