Language   

Blessed Are

Joan Baez
Language: English

List of versions



[1971]
Lyrics and music / Testo e musica / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Joan Chandos Baez
Album / Albumi: Blessed are...

Joan Baez, 2020.
Joan Baez, 2020.


Oggi Joan Baez, nata a New York il 9 gennaio 1941, compie ottant'anni; e sono stati ottant'anni pieni. Anzi, belli pieni.
Da qualche parte devo avere letto (o, forse, me lo sono semplicemente sognato) che scrisse questa canzone pensando alla morte di Janis Joplin. Ma, secondo me, c'è quantomeno dell'altro; anzi, parecchio altro. Basta guardare la copertina dell'album, e pensare da dove si tornava di solito, nel 1971, in una bara avvolta dalla bandiera americana.
Qualunque cosa ci sia, in questa canzone che ti svernicia dentro, tanti auguri, nonna Joan. E di cuore. Batt'un cinque! [RV]

Blessed are the one way ticket holders
On a one way street
Blessed are the midnight riders
For in the shadow of God they sleep

Blessed are the huddled hikers
Staring out at falling rain
Wondering at the retribution
In their personal acquaintance with pain

Blessed are the blood relations
Of the young ones who have died
Who had not the time or patience
To carry on this earthly ride

Rain will come and winds will blow
Wild deer die in the mountain snow
Birds will beat at heaven's wall
What comes to one must come to us all

For you and I are one way ticket holders
On that one-way street
Which lies across a golden valley
Where the waters of joy and hope run deep

So if you pass the parents weeping
Of the young ones who have died
Take them to your warmth and keeping
For blessed are the tears they cried
And many were the years they tried
Take them to that valley wide
And let their souls be pacified.

Contributed by Riccardo Venturi - 2021/1/9 - 11:21



Language: Italian

Traduzione italiana / Italian translation / Traduction italienne / Italiankielinen käännös:
Riccardo Venturi, 9-1-2021 11:30

blessedare
Sia benedetto

Benedetto chi ha un biglietto di sola andata
Su una strada a senso unico
Benedetti i condannati che scappano [1]
Perché dormono all'ombra di Dio

Benedetti i gitanti ammassati
A guardar fissi cadere la pioggia,
Chiedendosi come saranno ricompensati
Per aver conosciuto di persona il dolore [2]

Benedette le famiglie e i parenti
Dei giovani che sono morti,
Che non ebbero il tempo, e né la pazienza
Di portare avanti questo loro cammino in terra

Verrà la pioggia e soffieranno i vènti,
Moriranno i cervi [3] nella neve sui monti
Gli uccelli picchieranno alle mura del paradiso, [4]
Ciò che accade a uno, accadrà a noi tutti

Perché io e te abbiamo biglietti di sola andata
Su quella strada a senso unico
Che corre attraverso una valle dorata
Dove scorron profonde acque di gioia e speranza

E allora, se incroci i genitori in lacrime
Dei giovani che sono morti,
Prendili e tienili nel tuo calore
Perché benedette sono le lacrime che hanno pianto,
E tanti sono stati gli anni che hanno sofferto,
Portali in quell'ampia vallata
E che le loro anime trovino pace.
[1] Midnight rider, id. "condannato in fuga, colpevole che sfugge alla legge".

[2] Le comitive delle famiglie che si recano allo sbarco delle bare avvolte dalle bandiere.

[3] Deer in inglese indica genericamente un qualsiasi appartenente alla famiglia dei cervidi; il cervo propriamente detto, quello coi palchi di corna, è wild deer. Nessun bisogno di tradurre "cervo selvatico": avete mai visto un cervo domestico?

[4] Una resa alternativa potrebbe essere "sbatteranno sulle/alle mura".

2021/1/9 - 11:31



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org