Language   

Depreston

Courtney Barnett
Language: English

List of versions


Related Songs

Don't Beat the Girl Out of My Boy
(Anna Calvi)


2015
Depreston

Album: Sometimes I Sit and Think, and Sometimes I Just Sit

La cantautrice australiana Courtney Barnett ha l'incredibile capacità di scrivere canzoni a partire dalle situazioni più ordinarie, come ad esempio la ricerca di una casa da comprare a Preston, nei sobborghi di Melbourne. Ma la visita con l'agente immobiliare riserva una sorpresa quando la potenziale acquirente rivede le cose lasciate lì dalla defunta precedente proprietaria, tra cui la foto di un giovane soldato in Vietnam. E si immagina tutta una vita segnata da una guerra così lontana...
You said, "We should look out further," I guess it wouldn't hurt us
We don't have to be around all these coffee shops
Now we've got that percolator, never made a latte greater
I'm saving twenty-three dollars a week

We drive to a house in Preston, we see police arresting
A man with his hand in a bag
How's that for first impressions? This place seems depressing
It's a Californian bungalow in a cul-de-sac

It's got a lovely garden, a garage for two cars to park in
Or a lot of room for storage if you've just got one
"And it's going pretty cheap," you say, well, it's a deceased estate
Aren't the pressed metal ceilings great?

Then I see the handrail in the shower
A collection of those canisters for coffee, tea and flour
And a photo of a young man in a van in Vietnam
And I can't think of floorboards anymore
Whether the front room faces south or north
And I wonder what she bought it for

If you've got a spare half a million
You could knock it down and start rebuildin'
If you've got a spare half a million
You could knock it down and start rebuildin'
If you've got a spare half a million
You could knock it down and start rebuildin'
If you've got a spare half a million
You could knock it down and start rebuildin'
If you've got a spare half a million
You could knock it down and start rebuildin'
If you've got a spare half a million
You could knock it down and start rebuildin'

2020/1/28 - 22:15



Language: Italian

Traduzione italiana da Traduco canzoni con solo una piccola correzione sul finale
DEPRESTON [1]

Hai detto, “Dovremmo guardare da qualche altra parte” e penso che non sarebbe male.
Non dobbiamo essere così vicini a tutte queste caffetterie
Ora che abbiamo preso i filtri, non ho mai bevuto un caffellatte così buono
E risparmio ventitré dollari a settimana.

Guidiamo fino a una casa a Preston, vediamo la polizia arrestare
Un uomo con una mano in una borsa.
Che ne dite come prima impressione? Questo posto sembra deprimente,
È un bungalow californiano in una strada chiusa.

°Ha un giardino adorabile, un garage con abbastanza spazio per due macchine
O per metterci ciò che vuoi se ne hai una sola,
E costa abbastanza poco", dici – bé, è una casa in cui è morto qualcuno.
E non sono fantastici i soffitti in metallo pressato?

Poi vedo la maniglia della doccia,
una collezione di quei barattoli per caffè, tè e farina,
La foto di un ragazzo su un furgone in Vietnam
E non riesco più a pensare alle assi del pavimento,
al punto cardinale verso cui dà il salotto,
E mi chiedo perché l’abbia comprata.

Se avessi mezzo milione che ti avanza
Potresti abbatterla e cominciare a ricostruire.
Se avessi mezzo milione che ti avanza
Potresti abbatterla e cominciare a ricostruire.
Se avessi mezzo milione che ti avanza
Potresti abbatterla e cominciare a ricostruire.
Se avessi mezzo milione che ti avanza
Potresti abbatterla e cominciare a ricostruire.
Se avessi mezzo milione che ti avanza
Potresti abbatterla e cominciare a ricostruire.
Se avessi mezzo milione che ti avanza
Potresti abbatterla e cominciare a ricostruire.
[1] Gioco di parola tra Preston, un’area di Melbourne, e la parola “depression” – “depressione”. Preston è una delle zone più economiche della città.

2020/1/28 - 22:42



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org