Language   

Il sogno di von Hayek

Ivan Guillaume Cosenza
Language: Italian



Una rivisitazione dei miti greci ai tempi della cosiddetta "crisi", sia essa di carattere economico, politico, climatico nonché culturale.

Il sogno di von Hayek


La crisi... un termine utilizzato per addolcire le ripercussioni causate dal libero mercato. Anch'esso un mito, altro non è che la libertà capitalistica di poter impunemente originare contraccolpi finanziari, provocare guerre ed emigrazione, appropriarsi dei mezzi di produzione di un popolo e sfruttare i suoi lavoratori, le sue risorse, il suo territorio. La libertà incontrastata di poter aggirare le costituzioni, corrompere, disinformare e considerare l'essere umano come un individuo su cui trarre un profitto, anziché un cittadino a cui assicurare beni e servizi. La libertà di imporre consumi effimeri e di spianare la strada alla moderna spettacolarizzazione della cultura, del corpo e delle aspirazioni di ognuno. La libertà di normalizzare e illudere l'individuo anche tramite un uso edonistico della tecnologia e delle sue potenzialità.

E' questo il contesto in cui si troverebbero oggi i miti dell'antica Grecia. Lo sanno bene il popolo greco e molti altri nel mondo i quali stanno subendo le nefaste conseguenze, non solo monetarie, della visione liberista teorizzata il secolo scorso dall'economista Friedrich von Hayek, colui che ha ispirato lestofanti del calibro di Milton Friedman e Margaret Thatcher.
Gea ha una febbre da cavallo,
si dice che una ragazzina la salverà
Eolo fuma come un vulcano
e non riesce più a spegnere tutte quelle candeline
Le Ore cercano perdutamente una metà,
intanto giocano alle sedie musicali
Poseidone ingoia solo Coca Cola
sopra un'isola di plastica che vaga nell'oceano

Ares è stato rimpiazzato
da droni, satelliti e disinformazione
Atena è accusata di fiancheggiare i russi,
complice di presunti Stati canaglia
Caronte traghetta anime dalla Libia
e intasca l'obolo da chi l'ha bombardata
Zeus è condannato alla sedia elettrica
negli Stati Uniti, per insubordinazione

Pluto si è inguaiato al videopoker
e poi si è indebitato con il Fondo Monetario
Demetra l'ha rapita la Monsanto,
la imbottiscono di OGM e deforestazione
Artemide confeziona carne in scatola ogni notte
nel sottoscala del quartiere a luci rosse
Era risparmia mettendo l'utero in affitto,
intanto Eros fa godere il suo touchscreen

Apollo, scartato ai provini di X-Factor,
è virale la sua pagina di meme
Narciso era drogato di selfie,
venerdì l'hanno investito mentre contava i like
Afrodite, sfigurata da un chirurgo,
poi fotoritoccata per svendere crociere
Le Ninfe adesso trovano sessista il loro dono
e le Muse ci decantano in playback

Efesto è da decenni in cassa integrazione,
l'hanno arrestato con indosso un gilet giallo
Ermes fa consegne per Deliveroo
sognando di percorrere la Via della Seta
Estia, sfrattata in primavera,
l'han trovata inerte sotto un ponte a capodanno
Ad Atlante gli han tagliato la pensione,
ora sfoggia il firmamento giù al campo di bocce

Ade ha comperato una seconda casa,
l'ha voluta all'aria aperta
Tanato ce l'ha con la Palestina
e si porta via in anticipo i migliori di noi
Caos inizia a esigere un po' d'ordine,
parrebbe che Dioniso sia sempre a proprio agio
Qualcuno ha visto spingere la culla della democrazia
giù dalle scale di una rapina
Ivan Guillaume Cosenza (2019)
CC BY-NC-ND 3.0 - https://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/deed.it

Contributed by Ivan Guillaume Cosenza - 2019/7/5 - 20:04



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org