Language   

Viva la Pace

Cantacronache
Language: Italian

List of versions


Related Songs

A un pescatore di voci bianche
(Margot)
Canzone triste
(Cantacronache)
Perché una guerra
(Fausto Amodei)


Testo di Michele L. Straniero
Musica di Sergio Liberovici

Una canzone che ben si adatta alla situazione cui assistiamo in questi giorni, quella dei potenti della terra che sono potenti nel fare la guerra ma impotenti nel fare la pace... Mentre le bombe a grappolo israeliane continuano a cadere sui civili libanesi e palestinesi, io auguro grappoli di emorroidi a Bush, Olmert, Blair e al loro burattino Kofi Annan.

Farei forse un piccolo distinguo per Kofi Annan, che più che un burattino mi sembra un pover'uomo totalmente impotente di fronte agli eventi...[RV]
Ho sentito giù al mercato
che un accordo s'è firmato
stamattina:
eccellenze, presidenti
han brindato sorridenti
glicerina.

Bombe, missili, cannoni
prolusioni in quantità,
il tutto per difendere la nostra civiltà.

Con un bel ragionamento
quelle teste di cemento
hanno detto:
se la pace vuoi godere,
tante bombe devi avere
nel cassetto.

Bombe, missili, cannoni
petizioni in quantità,
il tutto per difendere la nostra civiltà.

Tutti sono per la pace,
non c'è uno che gli piace
questa guerra;
a sentirli tutti buoni,
agnellini, paciocconi,
terra terra.

Bombe, missili, cannoni
condizioni in quantità,
il tutto per difendere la nostra civiltà.

Poi sui cinque continenti
fan la corsa agli armamenti
coi mercanti:
alle Camere divagano,
ma le armi te le pagano
in contanti.

Bombe, missili, cannoni
decisioni in quantità,
il tutto per difendere la nostra civiltà.

Questi capi venerabili
circondati di notabili
e di spie,
che discorrono con grosse
espressioni, chiose, glosse,
omelìe.

Bombe, missili, cannoni
orazioni in quantità,
il tutto per difendere la nostra civiltà.

Io li credo e benedico,
ma un sospetto, ve lo dico,
mi costerna:
che la pace tanto pia
di costoro poi non sia
quella Eterna.

Contributed by Alessandro - 2006/8/11 - 11:37


Non sono d'accordo con te. Annan è un capoccione dell'ONU fin dalla fine degli anni '70. Dal 1997 è al vertice. Ha ammesso pubblicamente, ma senza poi dimettersi, di non aver gestito, di aver mal gestito quel programma criminale che è, o è stato, Oil For Food, con il quale dopo la prima guerra del Golfo è stata mantenuta la dirigenza mafiosa di Saddam Hussein e gli affaristi e petrolieri alleati hanno fatto grassi guadagni, mentre il popolo iracheno veniva decimato dai bombardamenti, dalla fame e dalle malattie... Il figlio di Annan, sotto l'ala protettiva di suo padre, si è arricchito proprio con Oil For Food (mazzette per 750mila dollari) mentre per oltre 10 lunghi anni il popolo iracheno ha dovuto subire ogni sorta di umiliazioni prima di venire finalmente "liberato" dai gloriosi crociati d'Occidente... Quindi, secondo me, personaggi come Kofi Annan sono responsabili e complici, e quindi impotenti ed inetti perchè in combutta con gli oppressori o comunque ricattabili perchè sul loro libro paga...
E poi si chiedono tutti il perchè di tanto ingiustificabile odio verso l'Occidente!

Rainews

Alessandro - 2006/8/11 - 11:54



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org