Language   

Priština

Radiofiera
Language: Italian


Related Songs

Mala Sirena
(Modena City Ramblers)
God bless Amerika
(Radiofiera)
Il soldato del Re
(Radiofiera)


Dall'album "La casa di Alice"

La casa di Alice
Siamo nati quasi morti di freddo e di paura
siamo nati sulla schiena di una piccola pianura
noi davanti allo specchio sembravamo dei fratelli
stessi occhi stessa vita stessa luce tra i capelli

Poi un mattino d'inverno il vento dei Balcani
soffiò più forte e il mare ribollì di pescecani
ci spensero le stelle e stuprarono la terra
gli uomini annegarono dentro al piscio della guerra.
E corremmo via braccati dalle mani del dolore
e corremmo fino all'alba e nella fuga io persi il cuore

E' così labile il limite dentro me
è così fragile lo specchio che riflette le storie degli uomini
che a volte esplode aprendomi tagli che sembrano confini
tra sogno e realtà... tra sogno e realtà...

Ci siamo persi nella notte a due passi dalla vetta
ti ho lasciato che ballavi mentre ti tenevi stretta
ti ho guardata tra le foglie sotto i raggi della luna
ti ho sentita che piangevi e pregavi la fortuna

Ho lanciato una moneta per chiedere alla sorte
quale fosse la più giusta tra tutte le mie porte
ma tanto era il rumore dell'orchestra e del suo tango
la moneta prese vento e cadde giù nel fango
E corsi via braccato dalle mani del dolore
e corsi fino all'alba e nella fuga io persi il cuore

E' così labile il limite dentro me
è così fragile lo specchio che riflette le storie degli uomini
che a volte esplode aprendomi tagli che sembrano confini
tra sogno e realtà... tra sogno e realtà...

Contributed by adriana - 2005/8/14 - 20:30



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org