Language   

One More Parade

Phil Ochs
Language: English

List of versions


Related Songs

Bummer
(Harry Chapin)
Chaplain Of The War
(Phil Ochs)
Army of Children
(Bob Gibson)


filippo.
[1962]
Testo e musica di Phil Ochs
Lyrics and Music by Phil Ochs
Da / From "All The News That's Fit To Sing"

allthenews"Pam Raver says: Phil wrote 'One More Parade' in Cleveland one night when he was emceeing a performance by the late Bob Gibson. He caught a guitar riff which he played for Gibson after the show and it became those decending bass notes that march through much of the song." Shortly after Phil Ochs' death, the folksinger Harry Chapin wrote the song The Parade's Still Passing By with exact reference to this song. Chapin died tragically 1981 in a car crash.

"Pam Raver dice che Phil scrisse 'One More Parade' a Cleveland, una notte mentre stava facendo da ospite a un'esibizione dello scomparso Bob Gibson. Prese un riff per chitarra che suonava per Gibson dopo lo spettacolo e ne fece le note basse discendenti presenti nella maggior parte della canzone." Poco dopo la morte di Phil Ochs, il folksinger Harry Chapin scrisse la canzone The Parade's Still Passing By con preciso riferimento a questa canzone. Chapin morì tragicamente nel 1981 in un incidente automobilistico.


Interpretata anche dai They Might Be Giants
Hup, two, three, four, marching down the street
rolling of the drums and the trampin' of the feet
Generals salute and mothers wave and weep
Here comes the big parade
Don't be afraid
Price is paid
One more parade

So young, so strong, so ready for the war
So willing to die upon a foreign shore
All march together, everybody looks the same
So there is no one you can blame
Don't be ashamed
Light the flame
One more parade

Listen for the sound and listen for the noise
Listen for the thunder of the marching boys
A few years ago their guns were only toys
Here comes the big parade
Don't be afraid
Price is paid
One more parade

So young, so strong, so ready for the war
So willing to die upon a foreign shore
All march together, everybody looks the same
So there is no one you can blame
Don't be ashamed
Light the flame
One more parade

Medals on their coats and guns in their hands
Trained to kill as they're trained to stand
10,000 ears need only one command
Here comes the big parade
Don't be afraid
Price is paid
One more parade

So young, so strong, so ready for the war
So willing to die upon a foreign shore
All march together, everybody looks the same
So there is no one you can blame
Don't be ashamed
Light the flame
One more parade

Cold hard stares on faces so proud
Kisses from the girls and cheers from the crowd
And the widows from the last war cry into their shroud
Here comes the big parade
Don't be afraid
Price is paid
Don't be ashamed
War is a game
World in flames
So start the parade

Contributed by Riccardo Venturi - 2005/8/9 - 23:28



Language: Italian

Versione italiana di Riccardo Venturi
11 agosto 2005
ANCORA UNA PARATA

Un, duè, tré, quàter, si marcia giù per strada,
battono i tamburi, si pestano i piedi a cadenza
i generali salutano e le mamme sventolano e piangono
ecco che arriva la grande parata
non aver paura
il prezzo è pagato
ancora una parata

Così giovani, così forti, così pronti per la guerra
così vogliosi di morire su una riva straniera
tutti marciano assieme, ognuno uguale all’altro
così non c’e n’è uno di cui tu possa dir male
non vergognarti
accendi la fiamma
ancora una parata

Ascolta il suono, ascolta il rumore,
ascolta il tuono dei ragazzi in marcia
pochi anni prima le loro armi erano solo balocchi
ecco che arriva la grande parata
non aver paura
il prezzo è pagato
ancora una parata

Così giovani, così forti, così pronti per la guerra
così vogliosi di morire su una riva straniera
tutti marciano assieme, ognuno uguale all’altro
così non c’e n’è uno di cui tu possa dir male
non vergognarti
accendi la fiamma
ancora una parata

Medaglie sulle giacche, armi alla mano
addestrati a ammazzare, addestrati a resistere
diecimila orecchi hanno solo bisogno di un ordine
ecco che arriva la grande parata
non aver paura
il prezzo è pagato
ancora una parata

Così giovani, così forti, così pronti per la guerra
così vogliosi di morire su una riva straniera
tutti marciano assieme, ognuno uguale all’altro
così non c’e n’è uno di cui tu possa dir male
non vergognarti
accendi la fiamma
ancora una parata

Sguardi fissi freddi e duri sui volti così fieri
baci dalle ragazze e hurrà dalla folla
mentre le vedove dell’ultima guerra piangono nei loro sudari
ecco che arriva la grande parata
non aver paura
il prezzo è pagato
non vergognarti
la guerra è un gioco
il mondo in fiamme
si dia inizio alla parata.

2005/8/11 - 09:33


Stando ai crediti riportati su Broadside Magazine n.50 del settembre 1964, la canzone fu composta da Ochs insieme al folksinger Bob Gibson...

Alessandro - 2009/7/23 - 15:47



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org