Language   

E quei briganti neri

Anonymous
Language: Italian



E quei briganti neri mi hanno arrestato
in una cella scura mi han portato
mamma non devi piangere
per la mia triste sorte
piuttosto di parlare
vado alla morte
mamma non devi piangere
per la mia triste sorte
piuttosto di parlare
vado alla morte

E quando mi portarono alla tortura
legandomi le mani alla catena
legate pure forte
le mani alla catena
piuttosto che parlare
torno in galera

E quando mi portarono al tribunale
dicendo se conosco il mio pugnale
sì sì che lo conosco
ha il manico rotondo
nel cuore dei fascisti
lo piantai a fondo

E quando mi portarono al tribunale
dicendo se conosco il mio compare
sì sì che lo conosco
ma non dirò chi sia
io faccio il partigiano
e non la spia

E quando l'esecuzione fu preparata
fucile e mitraglie eran puntati
non si sentiva i colpi
i colpi di mitraglia
ma si sentiva un grido
Viva l'Italia
non si sentiva i colpi
i colpi del cannone
ma si sentiva un grido
Rivoluzione!

Variante ultima strofa:

Non si sentiva i colpi
della fucilazione,
ma si sentiva un grido
Rivoluzione!


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org