Lingua   

Per futili motivi

Flavio Giurato
Lingua: Italiano (Laziale Romanesco)



Nun c’è speranza oggi pe’ domani
mettemose a cantà stàmose boni
’sti botti che sentite nun so’ niente
è ’n temporale novo pe’ la gente
oppure so’ dei fochi d’artificio
guardamo a naso in su co’ ’n ber soriso
a mora dimme sì che te consoli
pe’ strada se pò dì che stamo soli
appoggiate a ’sto muro che te frega
e se quarcuno passa che ce veda
e
lascia stà
nun parlà
nun parlà
basta un momento e noi semo contenti
e che me dici a fa’ stamoce attenti
in mezzo a questo monno de dolore
se ’n artro ha da soffrì che nasca pure
se sgranano ner cielo bei colori
e nun me dici più de venì fori
e
lascia stà
nun parlà
nun parlà
e quando che ’sta pioggia se n’è annata
voio vedè se Roma s’è sveiata
a gatta ve leccate le ferite
nun c’è più religione che ne dite.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org