Language   

Sanzioni

Woody Venturi e i suoi Derivati
Language: Italian



Fare la spesa al Penny Market presso il fiume e poi
Fermarsi un poco a riposare
Esser multato mentre stai sul prato a mangiare
Un po' di cacio con le pere
E di giorno farsi una corsetta all'Argingrosso e constatare
Che c'è un drone a spiare
Domandarsi perché quando butti la monnezza
In fondo al cortile
Ci sono sei vicini a segnalare
E guidare come un pazzo a fari spenti nella notte per scappare
Dalla pattuglia che ti vuol fucilare
E torni all'arresto domiciliare
Mi faccio il thè
Sono le tre
E nella mente sono flambé
Capire tu non puoi
Tu chiamale, se vuoi, le sanzioni
Tu chiamale, se vuoi, le sanzioni

Uscire la mattina per il tabacco Pueblo a fare un passo
Farsi beccare come un fesso
Parlar del più e del meno con un pastore
Che ha le capre a brucare
E già chiama il Centododici un signore
Mettersi una mascherina verde sperando possa
Protegger dal virus le tue ossa
Desiderar di cazzottare spietatamente quel signore
Che sta sul terrazzo e fa il delatore
E stai su una panca con otto birre
Ne hai fatto un mix
Leggi Asterix
E non sei chiuso in casa con Netflix
Capire tu non puoi
C'è il sindaco e ti fa le sanzioni,
C'è il sindaco e ti fa le sanzioni.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org