Language   

Sono rinchiuso, mamma

Riccardo Scocciante
Language: Italian



Pronto, whatsàppami la mamma,
Sì lo so che è qui accanto nella stanza,
Sono le quattro del mattino,
Mi sta scassando pure sul telefonino

Sto bene, non m'infetto coi pelouches,
Faccio videosesso con la mia ragazza,
Mamma, ti prego, è solo un gioco,
Stai serena, vai dormire e russa poco

Giuro, non è per farti male,
Se ho sprangato a tre mandate la mia stanza,
Quaranta metri quadri, un trilocale,
E di stare qui in famiglia ne ho abbastanza

Sono rinchiuso, mamma,
Vai a letto, non entrarmi nella stanza
Sono rinchiuso, mamma,
Vai a letto e stammi a un metro di distanza

Ci vediamo, torna pure a letto
Domani esco per il pranzo ti prometto
Per favore preparami i pop-corn
Che mi servono quando sto su Youporn

Ricorda che detesto i fagiolini,
E anche il diàlogo fra i genitori e i figli
Tanto il babbo pensa al vino e ai cicchini,
Sto rinchiuso, e non cercare altri appigli

E va bene, forse divento hikikomori,
Può anche darsi, e mi stan crescendo i peli
Tu divertiti, ma se metti il naso fuori
Per favore, niente inno di Mameli

Sono rinchiuso, mamma,
Vai a letto, non entrarmi nella stanza
Sono rinchiuso, mamma,
Vai a letto e stammi a un metro di distanza

Sono rinchiuso, mamma
Sono rinchiuso, mamma
Sono rinchiuso, mamma


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org