Lingua   

Nella tua stanza

270bis
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Ken pell zo da c'hortoz
(Gilles Servat)
Il poeta
(Marcello De Angelis)
Canto dei carcerati calabresi
(Ornella Vanoni)


Dal CD Tracce (2007)

"Cari ragazzi, questa volta mi prendo la libertà di suggerirvi un testo che proviene dal mondo della destra radicale. Oltre al fatto che parla della galera, soprattutto trovo che sia molto bello. Ma fate voi." [L.L.]

Caro L.L., tutte le considerazioni su colui che sarebbe diventato l'on. Marcello de Angelis (fondatore e leader dei "270bis", lo ricordiamo) sono già state fatte nella pagina dedicata a Il poeta, la canzone che scrisse e cantò su Rigoberto López Pérez, l'assassino del dittatore nicaraguense Somoza. Non crediamo di dover ribadire la cosa. Accogliamo quindi anche questa sua canzone per quello che è, senza ulteriori disquisizioni. Grazie. [RV]
Nella tua stanza
colore di rugiada
la vita canta
la notte è già passata
raggi di sole
appaiono ad oriente
la pioggia cade
bagnandoci la mente

Nella mia stanza
il sole non arriva
nessuno canta
la morte ci è vicina
nell'aria manca
ogni genere di odori
nella mia stanza
ti tolgono i sapori

Nella tua stanza
grandi finestre aperte
le serrature
non chiudono le porte
sulle pareti
uccelli e arcobaleni
nella tua stanza
quello che sogni ottieni

Nella mia stanza
camicie senza braccia
dei tuoi pensieri
cancellano ogni traccia
ogni parola
rimbalza sopra i muri
anche i tuoi passi
non sono più sicuri

Nella tua stanza
si gioca con l'amore
tutto rinasce
se il giorno prima muore
com'era bello
sentire le tue mani
sulla tua pelle
correvano i miei sogni

Nella mia stanza
comandano i guardiani
quando ci parlano
ci trattan come cani
non vedo un fiore
da non so quanto tempo
una parola
gentile non la sento

Spero soltanto
che quella bella stanza
per la tua gioia
duri ancora abbastanza
per poter dire
che per quanto han provato
chi era il tuo uomo
non l'hanno mai piegato

Nella sua stanza...

inviata da L.L. - 26/12/2019 - 14:38



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org