Lingua   

Canto dei contrabbandieri

anonimo
Lingua: Italiano



E l'è arrivato un treno da Roma
ed era carico di guardie borghesi
sono venuti nei nostri paesi
ad arrestare noi contrabbandier

Il primo viaggio che noi abbiamo fatto
è stato quello del passo del Maloja (1)
mentre le guardie gridavano "Savoia!"
è una bricolla che noi abbiam lascià (2)

E la bricolla che noi abbiam lasciato
per il valore di cinquecento lire
ai finanzieri noi manderemo a dire
son tre bricolle che noi abbiam salvà

Stavamo in quattro seduti l'osteria
carabinieri bussavano la porta
o per amore, o per amore o per forza
da quella porta noi dobbiam passar
da quella porta noi dobbiam passar
(1) Il passo del Maloja (in italiano anche passo del Maloggia o della Maloggia, in tedesco Malojapass, in romancio pass dal Malögia, in lombardo pass de la Malögia o pass del maloia, in francese col de la Maloja) è un importante valico stradale svizzero delle Alpi Retiche occidentali, Cantone dei Grigioni. Mette in comunicazione la Valchiavenna/Val Bregaglia con l'Engadina.

(2) La bricolla, dal termine francese bricole che significa cinghia per reggere pesi, è una sacca di juta cucita grossolanamente, irrigidita da cartone, con due bretelle per il trasporto. Può contenere fino 35-40 chilogrammi di merce. Di solito usata dagli spalloni per il passaggio del confine (il più comune quello italo-svizzero) trasportando merci di contrabbando.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org