Lingua   

Il rogo delle biciclette (dedicato ai contadini dell’Arneo)

Tullio Bugari
Lingua: Italiano




Bruciano
Pompe contorte
Fiamme nere
Un campanello rovente
Crepita il suono
Crepita l’aria
Crepita il cuore respinto
Crepita
La nostra rabbia umiliata
La nostra lotta che respira
La nostra rabbia umiliata
La nostra lotta che respira
Dicono
Basta accordi
Non diamo terre
Padroni ancora insolenti
I braccianti insorgono
Crepita l’aria
Crepita il cuore respinto
Crepita
Di nuovo a capodanno
A occupare l’Arneo
Di nuovo a capodanno
A occupare l’Arneo
Zappano
I braccianti in lotta
Estraggono pietre
La terra da smacchiare
Bruciano rovi
Fanno solchi
Vogliono addirittura seminare
Vogliono
Sulla pelle di questa terra
Da addomesticare
Sulla pelle di questa fame
Da addomesticare
L’aeroplano
È un trimotore
Spunta dalla torre
Sorvola basso segnala
Ecco i carabinieri
Prendono il Carignano
Fuggono attorno i braccianti
Fuggono
A guardare impotenti
Il rogo delle biciclette
A guardare impotenti
Il rogo delle biciclette
Bruciano
Pompe contorte
Fiamme nere
Un campanello rovente
Crepita la nostra lotta
Crepita l’aria
Riprenderemo ancora questa terra
Riprenderemo
Crepita la nostra lotta
Crepita l’aria
Riprenderemo ancora questa terra
Riprenderemo
Crepita la nostra lotta
Crepita l’aria
Riprenderemo ancora questa terra
Riprenderemo


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org