Lingua   

Nunzia, la staffetta

Sambene
Lingua: Italiano



C'è una casetta alpina dove siamo noi partigiani
con coraggio combattiamo per l'Italia del domani
[*]

Anni quattordici, anima ribelle
pioggia e vento sulla tua pelle
Nunzia il coraggio e la coscienza
ai fascisti non fa la riverenza
oggi ricordi semini memoria
in te in te vive la storia
corri corri sulla tua bicicletta
Nunzia, la staffetta.

Agli insulti squadristi, ai pugni e alle botte
Nunzia resiste, non teme neanche la morte
braccio sul fianco fazzoletto al collo
come tutti gli eroi era giovane e bella
se Nunzia ha paura non te lo fa capire
al posto di blocco sorride, sembra cantare
un giorno cattura un tedesco tutta sola
gli lascia la vita, ma non la pistola.

Nunzia ricordi commossa
Nunzia tu sei "Stella rossa"
Nunzia le tue parole
più forti più calde del sole

Nunzia ricordi commossa
Nunzia tu sei "Stella rossa"
Nunzia le tue parole
più forti più calde del sole

Nunzia ti prego ora lasciami dire
davanti a te posso ancora parlare
la guerra oggi è in guerra, guerra civile
non ci sono pistole è una guerra sottile
libertà e Resistenza ogni giorno insultate
e le lingue di tutte sono legate
c'è bisogno di te: questo tempo ti aspetta
Nunzia, la staffetta.

I tuoi occhi chiari, occhi di tuo padre
un cielo aperto un figlio che nasce
per l'odio sofferto non porti rancore
dei monti e dei boschi tu sei il fiore
Nunzia un destino dentro il tuo nome
ieri messaggi, oggi le tue parole
portavi notizie ai compagni partigiani
oggi racconti e il tuo ieri è già il nostro domani

Nunzia ricordi commossa
Nunzia tu sei "Stella rossa"
Nunzia le tue parole
più forti più calde del sole

Nunzia ricordi commossa
Nunzia tu sei "Stella rossa"
Nunzia le tue parole
più forti più calde del sole
[*] 201 volante cantata dalla stessa Nunzia Cavarischia


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org