Lingua   

Jugoslavia

Maurizio Esposito
Lingua: Italiano



In Jugoslavia qualcosa è cambiato
non solo il nome che gli fu dato
ma la vita di tanti giovani
che non ci son più.

In un campo che ricorda il pallone
ci son croci, ricordi, ossessioni
di una guerra fatta,
di tanti "ma perché".

Una guerra per le etnie
fra ragioni che sono follie
e i bambini che a giocare
non ci van più.

Tra progetti di un'altra vita
spunta il sole e un'altra notte è finita
una notte fatta di stenti, chissà perché

Il dolore certo non conta
ciò che conta è una parziale rimonta
di una terra che di dolore
non ne può più.

In un mondo che è solo bugie
ci sono angosce, le tue e le mie
ma di cambiare non si parla, chissà perché

La guerra finisce e arriva la pace
la terra si divide, ma sotto chi giace, giace
gente che il sole mai più vedrà.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org