Lingua   

In libertà ti lascio

anonimo
Lingua: Italiano (Lombardo Milanese)



Sarràa in sta ratera in compagnia di púres
in compagnia di scímes che làssen no dormí
che làssen no dormí

Mì pensi a la mia donna che specia in de la Vedra
la sogni quand l’è sera me tiri giò a dormí
me tiri giò a dormí

E dentro il tribunale il presidente dice
o giovin non mentire mentir la verità
mentir la verità

La verità l’ho detta: io no non ne so niente
vi prego presidente lasciarmi in libertà
lasciarmi in libertà

In libertà ti lascio le mani incatenate
le porte ben serrate menèll a San Vittór
menèll a San Vittór

E se lo sa la Rina che sono condannato
darebbe la sua vita per darmi libertà
per darmi libertà

Son condannato a vita rinchiuso a San Vittore
io conterò le ore e i giorni passeran
e i giorni passeran.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org