Language   

Lo ciocco

Pietruccio Cerquetti
Language: Italian (Marchigiano civitanovese)



Coi russi e con gli inglesi sia guerra non ci attacca
Siamo arrivati al punto da mischià la pacca
Le briscole è finite, li carchi non c’è più
Ce farà fa la fine c’ha fatto Giarabbù

Da tutte le colonie ci han cacciato via,
Dall’Africa, da Tunisi, dalla Pantelleria
E certo che sarà breve, le cose vanno mal
Metteremo a mano sto cencio de stival.

Cascheranno presto la Sardegna e la Sicilia
E poi, a mano a mano, ci arriverà in Emilia,
L’Abbruzzo, le Molise e le Marche ancò
Pijasse e la Romagna e lu ladro de Nicò

La briscola più grossa pe noi era l’Asse
Adesso siam rimasti con tutte carte basse!
E’ certo che ormai c’è poco da vedè;
Costoro se pija l’Asse e se piierà la tre!

Quanno c’è da soffri pe ’na faccia de gnocco!
P’allungare la Stivale, l’ha fatto come un ciocco,
A mò che de speranze poche ne sarà più
Vedemo che costoro ce vè sempre più su’


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org