Lingua   

Gramsci è morto in prigione

Giovanna Marini
Lingua: Italiano



Gramsci è morto in prigione
per anni lui ha studiato
o quanti anni noi
su lui abbiamo campato
o quanti anni noi
di lui ci siam nutriti.

Si affretti chi l'ha capito
a mettersi a studiare
ci vuole un pensiero nuovo
il coraggio di inventare
sennò il nemico potente
non si farà fermare.

Il nemico è cambiato
rischiamo di diventare
il suo migliore alleato
se non si studia per questo
la strategia adeguata
presto!

Si affretti chi l'ha capito
non perda un momento
si è tanto accumulato
e ora sta per scoppiare
ce n'è di gente pronta
a lottare!

E' questa gente qui
che rischia quotidianamente
di trovare l'ufficio
fabbrica o cantiere
un giorno chiusi per loro
per sempre!

Ammazzano i dimostranti
poi visitano i congiunti
schiacciano con un piede
decidono comodamente
della vita della gente

Certi li fanno morire
altri a loro piacere
li mettono nelle case
li fanno lavorare
e gli hanno tolto per sempre
il lusso di pensare.

Telefoni controllati
morti e imprigionati
tentano il colpo di Stato
ma che altro devono fare
per farcelo capire
che stiamo per precipitare
i tranquilli signori.

Gramsci è morto in prigione
per anni lui ha studiato
o quanti anni noi
su lui abbiamo campato
o quanti anni noi
di lui ci siam nutriti.

Ce ne hanno dati tanti
di segni premonitori
ma noi tiriamo avanti
si affretti chi l'ha capito
prima che sia troppo tardi
prima che sia troppo tardi
prima che sia troppo tardi.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org