Lingua   

Benzodiazepina

Il Teatro degli Orrori
Lingua: Italiano



Stati di ansia, squilibri emotivi collegati a stress situazionali o ambientali o ad affezioni organiche acute o croniche.
Distonie neurovegetative, somatizzazioni dell'ansia a carico di vari organi ed apparati.
Sindromi psiconevrotiche, nevrosi depressive, agitazione psicomotoria, stati psicotici a forte componente ansiosa.
Alterazioni dell'umore, disturbi del sonno di varia origine.

Mio marito mi osserva come se fossi un'altra.
Mi guarda negli occhi e mi chiede
"Come stai?"

Sonnolenza
e un torpore dentro che
non avevo mai sentito prima.
Confusione
e vertigini
e una gran tristezza che
non credevo avrei sofferto mai.
Emozioni
non ne provo più
verso tutte quelle cose che
mi sembravano così importanti.

E poi collera!
Di quelle incazzature che è meglio che non mi rivolgi la parola!
Incubi, incubi in continuazione, a volte ho paura di addormentarmi, altre invece non vedo l'ora di dormire!
Allucinazioni, psicosi, ansia, ed infine dipendenza!
L'uso di benzodiazepine può condurre allo sviluppo di dipendenza fisica.

Mio marito come se fossi un'altra.
Mi guarda negli occhi e mi chiede
"Come stai?"
Ma come vuoi che stia!

Come stai?
Come stai?

Ma no, ma dai, ma insomma,
non è per solitudine, non è neanche per noia, me l'ha detto il dottore!

Due di queste al giorno e si ritorna al lavoro
come se niente fosse.

Due di queste al giorno
due di queste al giorno
forse tre
(come se niente fosse, me l'ha detto il dottore!)

Due di queste al giorno
due di queste al giorno
forse tre
forse tre.

Due di queste al giorno
due di queste al giorno
forse tre
forse quattro, cinque, sei, dieci, e prenditi la scatola intera! Fai quello che ti pare!...


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org