Lingua   

Circus la pauvreté

Casa del Vento
Lingua: Italiano



Va, che il tempo non da
Qualcosa di più
Qualcosa che non abbiamo qua
Che non basterà che non durerà
Nemmeno per chi l'aveva.

Mi chiedo domani cosa avremo da trovare
Il treno è lontano e chissà quando ripasserà.

So che non troverò
Un posto per me
E' già troppo tardi, si lo so
Davvero potrò?
Che poi si vedrà
Il modo di sopravvivere.

Ma penso domani cosa avremo da cercare
Il treno è passato e chissà quando ritornerà.

Guardi quanti saremo
Circus la pauvretè
Immaginavo di fare parte
Di questa pauvretè
Il carro va conosce già
Con chi viaggerà
Non tornerà, non salverà
Dalla povertà.

Si, che poi ci sarà
Chi ci svilirà
Tenendoci nella povertà
Che ci comprerà
E ci svenderà
Tessendo per la disparità.

Che cazzo ridete, non c'è niente da scherzare
Il treno non passa e non intende di passare.

Guardi quanti saremo
Circus la pauvretè
Immaginavo di fare parte
Di questa pauvretè
Il carro va conosce già
Con chi viaggerà
Non tornerà, non salverà
Dalla povertà.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org