Lingua   

Mordere i sassi

Giorgio Cordini
Lingua: Italiano



Mordere i sassi, i sogni son martelli
scandiscono la voglia di fabbricarsi i sogni
nuova insofferenza e nuovi anche i bisogni
non più servi balilla, ma uomini e ribelli

Pietra dopo pietra, mangiarsi la montagna
masticar gramigna, per poi sputare pietra
la vita era più viva, nel giorno che partivo
nel grembo della notte è me che partoriva


lasciare il pane caldo del fiato sul collo
con gli occhi contro il cielo, riprendersi il pensiero
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni

Se i vostri sono libri, che murano i pensieri
spostare gli occhi altrove, leggere mondi interi
se unica è la strada di voi briganti neri
immaginarne un'altra, percorrerne i sentieri

Mordere i sassi, i sogni son martelli
scandiscono la voglia di fabbricarsi i sogni
prendere tempo e spazio, rinascere ribelli
con gli occhi contro il cielo, per conquistarsi un senso nuovo

Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni

Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org