Language   

Il pullmann

Quarto Stato
Language: Italian



Fazzoletti gialli e blu
son le terre lontane
e dalla piana lentamente
vedi un pullmann che sale.

Sentinella veramente
tu eri morta già da prima
si va be' è un gioco ma
non vale prendere la mira.

Guarda quanti stracci rossi
muove il fento ai finestrini.
Con tuo padre sopra al pullmann
ci son tanti contadini.

Sale il rombo del motore
e confusa una canzone
oggi è il primo maggio e tornano
dalla manifestazione.

E cantano i braccianti
grida forte anche tuo padre
lui dice sempre "...a Roma
ci stsnno solo ladri

E noi siamo sempre fuori"
- gli senti dire spesso -
"noi stiamo come i cardi
ammucchiati dentro ai fossi."

Sentinella dietro ai rami
un bastone è il tuo fucile
chi con te vivrà non sai
e né chi dovrà morire.

Noi vogliamo regalarti
un'arma vera, un'arma buona
e un bersaglio da centrare
ma l'autista qui non vuole.

E si aggrappa sulla curva
poi ti passa lento accanto
ora allegro ed ora triste
del motore arriva il canto.

Sentinella veramente
tu eri morta già da prima
si va be' è un gioco ma
non vale prendere la mira.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org