Lingua   

Foglie tremule

Francesco Pini “Ulisse”
Lingua: Italiano



Foglie portate dal vento
che incominciate a cader
nel cuore un po' di sgomento
voi ci infondete davver
pensare ci fate all'inverno
che triste e duro sarà
e dure come all'inferno
saran le pene di noi partigian

Foglie tremule restate su
se cadete aime'
triste e' la gioventù
sole e luce
ci voglion qua
ma se la nebbia ci copre
noi mesti pensiamo
alle nostre città

Autunno dimmelo ancora
che presto noi scenderem
verso la nostra dimora
e i bruti noi scaccerem
triste sappiamo è l'inverno
ma ancor più triste sarà
se in Alemagna i tedeschi non van
scacciati da noi partigian

Foglie tremule
restate su
fino a quando
scende la gioventù
per stroncare
quella viltà
che quei tedeschi e fascisti
da vili egoisti
consumano là


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org