Language   

Seguendo la flotta

Laura Betti
Language: Italian



Ossigenarsi a Taranto
è stato il primo errore
l’ho fatto per amore
di un incrociatore
e sono finita
su un rimorchiatore.

Andare a bordo ad Augusta
è stato un altro sbaglio
io che non son robusta
mi ha vista l’ammiraglio:
ha preso la frusta
mi ha fatto anche un taglio.

Speravo tanto a La Spezia
poter dormire in caserma
e invece per un’inezia
la trousse mi vien giù dai calzoni
in faccia ai piantoni
quindi niente in terraferma.

Nemmeno a Livorno
è stato un buon soggiorno
dapprima tutti d’intorno
“Buongiorno, buongiorno, buongiorno!”
Ma quando m’han vista in divisa
m’han messa sul treno per Pisa

Che brutto, che brutto
ho provato di tutto:
la Lega Navale,
la corte marziale,
la nave ospedale,
il porto canale,
il caccia Maestrale...
ma senza trucco.

Poi, siccome facevo la iena
durante la libera uscita
m’han sbattuta in quarantena
e mi trovo alla Maddalena...
pentita.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org