Lingua   

Sonetto n. 2: Resto in disparte, così sopravvivo

Aldo Granese & la Diaspora Band
Lingua: Italiano



Resto in disparte, così sopravvivo
e suono un' arpa di filo spinato,
uno strumento in eterno scordato
che ho costruito per un diversivo,

Canto una musa per cui nutrivo
una passione che non ho saziato
per preservarla dal fare peccato
verso quel Dio che ho capito cattivo.

Mentre nel furore di sangue rimbomba,
cinico aspetto che arrivi la fine...
certo non spero di avere una tomaba,

salterò in aria in un campo di mine
sognando quella mia bianca colomba
che non ho ancora portato mai al cine.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org