Lingua   

Partigiano Hans

Popinga
Lingua: Italiano



Domani si gioca a tombola,
col mitra e col paracadute
Ma stasera si gira sulla giostra del valzer,
le staffette lo sanno ballare
Un'armonica e un piano lo sanno suonare

Quante nazioni ci stanno in un secchio,
una per ogni goccia d'acqua
Siamo russi, inglesi, austriaci, tedeschi,
scozzesi, americani, italiani
Qua in Italia ci giochiamo il domani

La mia Austria ha venduto l'anima a un diavolo
ex imbianchino coi baffetti e la divisa nuova
Ha un esercito di orchi che marciano
in file perfette sul passo dell'oca
Pensa di avere buone carte
e le gioca sul tavolo verde del mondo
Urla e strepita contro tutto il mondo

Adesso sono un gufo che vola di notte
sul crinale dell'alto Appennino
Soldato paracadutista aviatore,
per la Germania sono un disertore
E per l'Austria sono un traditore

Non ho più patria, non ho più religione,
non ho un Dio, ho scelto la ribellione
Contro il male, l'oscuro, il buio, il nero
che vuole conquistare il mondo intero
Che vuole macellare il mondo vero

Ho visto angeli cadere sul filo spinato
o soffocare nelle camere a gas
Ho visto padri, madri, figli, fratelli
come bestie sui treni partire
Come cristi sotto la croce arrivare,
come fumo nel vento li ho visti salire
Come fumo nel vento svanire

Ma domani si gioca a tombola,
domani si vince o si muore
Un altro giro di valzer mi resta,
la staffetta mi fa girar la testa
Domani chi è vivo potrà far festa


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org