Lingua   

C'era

Rossopiceno
Lingua: Italiano



C'era una squadra nascosta In montagna
C'era la morte, fedele compagna
C'era un sentiero coperto di neve
C'era un messaggio, un codice breve
C'era un soldato caduto dal cielo
C'era il sostegno di un prete guerriero
C'era un commando dell'esercito inglese
C'era un ribelle di un vicino paese

Erano in cento in quel gruppo armato,
cento bandiere, un Battaglione Alleato
Erano figli della stessa rovina,
insieme uniti per difender la cima

Si vedrà nel buio una luce scura
Brucerà di notte nella paura
Resterà nei ricordi di questa terra
II triste suono che accompagna la guerra

C'era un fucile pronto a sparare
C'era una villa da dovere attaccare,
da un lato il monte dallàltro la morte,
giocando a tombola con la propria sorte
C'era l'odore del sangue nemico
Cteran le grida di un compagno ferito
C'eran le fiamme a donare la gloria
a quei ventenni che hanno scritto la storia

C'era la voce di una cornamusa,
un suonatore in quella notte confusa
che regalò la sua seta a una sposa
con sopra scritto che "vince chi osa"

Si vedrà nel buio una luce scura
Brucerà di notte nella paura
Resterà nei ricordi di questa terra
II triste suono che accompagna la guerra

C'era una bimba su un porto di mare
C'era una bimba in un casolare,
stesse radici in quelle colline,
stesso destino per quelle sterline
C'era una donna che ricorda il passato
C'è ancora un uomo dal cuore segnato
che non dimenticano i giorni lasciati
Sulle montagne a morir da soldati

Si vedrà nel buio una luce scura
Brucerà di notte nella paura
Resterà nei ricordi di questa terra
II triste suono che accompagna la guerra


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org