Language   

Zarafina

Cantacunti
Language: Italian



Prete, a te la raccomando,
io che non vedrò stasera.
La mia donna io non voglio
che marcisca in galera.

La conosco la prigione,
per morire è perfetta,
io ne esco fra un minuto
chi ci resta è maledetto!

Quando la giudicheranno le diranno :”Sanguinaria!”
Serafina, ragazzina, volle fare la brigante
per seguire un’idea, per seguire il suo amante!

Prete, a te la raccomando,
questa donna ormai indifesa
che sognava d’esser libera
abbracciando questa impresa.

Le conosco le sentenze:
sono dure, senza clemenza,
concepite in Piemonte
per la gente di Potenza.

Quando la giudicheranno le diranno:” Sovversiva!”
Serafina, contadina, volle fare la brigante
Per seguire un’idea, per seguire il suo amante!

Serafina, dopo un anno,
muore in carcere abbandonata:
senza medico, senza prete,
la sua vita è terminata.

La condanna a quindici anni
Si è conclusa al primo inverno.
Finalmente è finita
l’agonia in quel inferno!

Quando l’hanno giudicata le hanno detto : “Sanguinaria!”
Serafina, ragazzina, volle fare la brigante
per seguire un’idea, per seguire il suo amante!
Serafina, contadina, volle fare la brigante
Per seguire un’idea, per seguire il suo amante!


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org