Lingua   

Questa democrazia

Mario Pogliotti
Lingua: Italiano



Ammesso e non concesso
che l'italiano medio è un poco fesso,
è democratico, ma è un gran pericolo
lasciar permettere troppa libertà.

Abbiam la libertà di esporre i panni al vento
nell'ore consentite dal regolamento.
Abbiam la libertà d'attraversare i viali
fruendo delle strisce pedonali.

D'appenderci sui tram al mancorrente,
di scendere e salire ripetutamente.
Di far firmare il padre o chi ne fa le veci,
e d'innalzare in cielo laudi e preci.

Eppoi la libertà, dove la mettiamo,
d'emettere un assegno, di sporgere un reclamo?
D'evadere le pratiche, emarginare i codici,
estendere le analisi, estinguere i depositi?

Ammesso e non concesso
che l'italiano medio è un poco fesso,
dovete intendere: è un gran pericolo
lasciar permettere siffatte libertà.

La libertà di sesso, di mistificazione,
d'accattonaggio, di supposizione.
La libertà di moto e, questo ci conforta,
la libertà di palpo e manomorta.

La libertà di fumo, la libertà d'ingresso,
quella d'affermare ch'"accà nisciuno è fesso!"
Di stendere verbali, spedire contrassegno,
la libertà di nuoto e tiro a segno.

D'emettere cambiali, condurre cani sciolti,
di tutelar minori capovolti.
Di battere primati, di catturare vermi,
di far votare suore, frati e infermi.

Ammesso e non concesso
che l'italiano medio è un poco fesso,
è democratico, ma è un gran pericolo
lasciar permettere troppa libertà.

E non abbiam parlato di libertà di stampa:
la carta ed i caratteri, nessun vi mette zampa!
E poi la libertà cosiddetta di pensiero:
poter pensare un gatto o un veliero!

La libertà di sogno: sognare donne nude,
d'andare in aeroplano alle Bermude.
Eppoi la libertà che a queste s'accompagna
è di salir lassù sulla montagna.

E là in questa Italia, che al rosso dei vulcani
accosta il verde degli ippocastani
e il magico candore delle sue nevi annali,
che cosa ci consentono le autorità centrali?

La libertà più bella potete qui sfogare:
è quella di sciare sciare sciare sciare sciaaareee...


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org