Language   

La capannuccia

Riccardo Marasco
Language: Italian (Toscano Fiorentino)



In quella capannuccia
laggiù n'i' Medioriente,
i' ventiquattro sera
'e c'era un fottìo di gente.

L'è pien di bancarelle
che vendan d'ogni cosa:
croccanti, torroncini,
semi, lupini a iosa.

"Compràtelo i' mi' migliaccio!" (1)
'e grida i' barroccino:
"L'ho càrda la pattona (2),
ciò i' pandiramerino!" (3)

"Chi vòle le bruciate? (4)
Son càrde le ballotte! (5)
O palle, gira a i' largo
che tu me l'ha' già rotte!"

"I' duro (6) chi me lo piglia?
O donne, c'è i'trippaio!"
Carte, cartocci, bucce,
l'è un gran tatananàio (7)!

Chi vòle i brigidini (8)
Chi vòle i' buccellato (9),
Chi si domanda attorno:
"Ma, scusi, 'unn'ha infornato...?"

Chi va ciucciando hascìsce,
le gomme americane,
"Stia fermo, giovinotto...
La 'un spinga colle màne..!"

A mezzanotte in punto
s'aspetta il lieto evento,
speriamo 'un faccia tardi
perché qui tira vento.

Io 'e vengo tutti gli anni,
'e un posso farne a meno,
vedé' qui' be' bambino
sopra un ballin di fieno.

Io...mi commòvo facile,
scoppiavo sempre in pianti;
quest'anno, pe' conforto,
mi so' portato i' Chianti.

Fra questo cicaleggio
forte mugghisce i' bue:
"Muuuuuuuuuuuu.....!
Sarà che so' briaco,
Ma qui 'e n'è nati due!"

I quattro evangelisti
son presi da sgomento:
"S'ha tutto da rifare
I' novo testamento!"

Un testamento novo
edito da Feltrinelli
che narri vita e morte
di questi due gemelli.

Però 'e 'un sarà un gran male,
'e un muta la dottrina,
pensa un po' che bordello
se l'era una bambina.

E quindi, pigia pigia,
vola la santa notte,
e l'arabi e l'ebrei
tornano a dàssi botte.
NOTE AL TESTO:

(1) I migliacci sono a rigore delle frittelle di sangue di maiale con zucchero e canditi, da mangiarsi caldissime (a Firenze sono dette anche "roventini"). Però, spesso, "migliaccio" è sinonimo di "castagnaccio".

(2) Polenta bollita. Spesso si mangia in un piatto con il latte.

(3) Pandolce fiorentino all'olio e rosmarino.

(4) Caldarroste.

(5) Castagne lessate.

(6) Il "duro di menta", ovvero il bastoncino di zucchero caramellato alla menta. Solo per denti robusti.

(7) Confusione, casino.

(8) I dolci tipici di Lamporecchio (Pistoia): sfogliatine di mais o di grano aromatizzate all'anice.

(9) Altro tipo di pandolce tipico fiorentino.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org