Barnetti Bros. Band

Canzoni contro la guerra di Barnetti Bros. Band

LA BARNETTI BROS. BAND

Jono Manson

Nato artisticamente a New York, Jono è un musicista giramondo.

Con una voce e uno stile musicale che devono al soul, al blues e al rock'n'roll più tradizionale, il musicista americano ha da anni legato la propria carriera a doppio filo con l'Italia, paese che da subito lo ha accolto artisticamente e nel quale ha realizzato ben sette album per l'etichetta Club De Musique oltre a molte produzioni di artisti italiani curate in prima persona.

La sua avventura musicale lo ha portato in oltre venti anni a suonare in tutto il mondo e a collaborare con artisti del calibro di Joan Osborne, Blues Traveler, Spin Doctors (nati dalla sua stessa scena musicale) ma anche di leggende come Bo Diddley, Dr. John, Steve Earle, Bruce Springsteen, Sheryl Crow, Dave Matthews, oltre che a lavorare a doppio filo col cinema e a produrre albums di artisti internazionali come John Popper, Jaime Michaels, Tao Rodriguez Seeger e molti altri.

Dopo essere partito da New York e aver attraversato l'Italia, Jono Manson vive adesso a Santa Fe, nelle terre sacre degli indiani d'America, dove ha avviato il suo personale studio di registrazione tra le colline di Chupadero, nel quale è stato registrato per intero la scorsa primavera il disco della Barnetti Bros. Band

Massimo Bubola

Massimo Bubola poeta, musicista, scrittore di canzoni, ha al suo attivo venti album che tracciano un percorso unico nella musica d'autore in lingua italiana.

Già alla fine degli anni settanta, Bubola crea una poetica che si abbevera alla tradizione della musica popolare e alla poesia contemporanea, arrivando a maturare una formula musicale ricca di suggestioni letterarie che è stata definita in Italia rock d’autore.

Non a caso è proprio dal sodalizio con Bubola che si devono i due album del periodo folk-rock di Fabrizio De Andrè: Rimini e L’Indiano.

L’autore veronese continuerà a sviluppare un percorso personale, che porterà alla creazione di un epica da canzone anche attraverso i ritratti di personaggi storici in ballate come Camicie Rosse ed Uruguay dedicate a Garibaldi, Tina alla fotografa Modotti,Dino Campana allo sfortunato poeta ed altri.

Tra le sue canzoni vanno ricordate anche "Il cielo d'Irlanda".

Andrea Parodi

Sembra che per Andrea Parodi quella dei viaggi sia una vera e propria ossessione; nel 1999 il primo volo oltreoceano, in Canada, dove registra Le piscine di Fecchio, album d’esordio autoprodotto sotto la guida di Bocephus King.

Nel 2007 torna in Canada, ed esce per etichetta Lifegate Soldati, suo secondo album che si avvale della partecipazione di Claudio Lolli, The Gang e The Be Good Tanyas.
E proprio lungo la strada Andrea trascorre le sue giornate, impegnato ormai da diversi anni in un never ending tour in giro per l’Italia e per il mondo.
Protagonisti dei moltissimi eventi live, infatti, sono senza dubbio gli Stati Uniti dove il giovane cantautore ha proposto con umiltà e coraggio la sua musica, ottenendo l’invito ad esibirsi all’interno di Festival molto prestigiosi.
Ha partecipato per sei anni al SXSW di Austin (Texas), è stato il primo e unico italiano in cartellone al Woody Guthrie Folk Festival (Oklahoma) e a gennaio dividerà il palco con artisti del calibro di Springsteen e Willie Nile al Light of Day (Asbury Park, New Jersey).

Lo scorso luglio ha inoltre avuto l’opportunità di esibirsi nel Massachussets in alcuni locali cult della beat generation come il Dreamaway, da dove è partita la Rolling Thunder Review di Bob Dylan e dove è stato girato il film Renaldo e Clara e la leggendaria chiesa di Alice’s Restaurant.

Massimiliano Larocca

Massimiliano Larocca è ad oggi uno dei più significativi “nuovi” cantautori italiani, con un percorso tanto legato al folk e al rock quanto alla poesia e al teatro.

Nel 2001 ha realizzato il suo primo disco autoprodotto“Massimilia-no Larocca canta Dino Campana”: 8 poesie del poeta di Marradi trasformate in autentiche canzoni.

Ma è solo con “Il ritorno delle passionI” , il suo debutto ufficiale del 2005, che Larocca si pone all’attenzione della stampa specializzata con un album folk che guadagna critiche e consensi e che porta il musicista fiorentino ad un’intensa attività live che nel giro di 3 anni lo porta a suonare oltre che in Italia in Francia, Scozia e in USA al prestigioso festival SXSW ad Austin, Texas.

Nel 2008 esce il secondo album “La breve estate” per la Venus Dischi, dalle sonorità più elettriche e rock pur non dimenticando le radici popolari e che si aggiudica anche il prestigioso premio Lunezia quale miglior disco di musica d’autore del 2008.

http://www.barnettibrosband.com/band.asp