Bluvertigo

Canzoni contro la guerra di Bluvertigo
MusicBrainzMusicBrainz DiscogsDiscogs Italia Italia


Bluvertigoda http://www.archivio.raiuno.rai.it/schede/9034/903419.htm

Gruppo composto da cinque componenti. Andy suona il sax, Sergio la batteria, Livio la chitarra, Morgan il basso nonché è la voce e il leader della band.
Il loro album d'esordio esce nel 1995 con il titolo Acidi & Bassi. Al quale segue due anni dopo l'uscita del secondo Metallo non Metallo, triologia chimica che termina nel 1999 con Zero. Evidente chiusura di un cerchio, quest'ultimo titolo vuole suggerire un azzeramento, un allontanamento dalla chimica stessa che nei lavori precedenti era una costante metafora e pretesto in un mondo in cui chimiche sono le droghe, i disastri ambientali, i problemi atmosferici. La simbologia della chimica nei testi dei Bluvertigo rappresenta anche un modo di descrivere i rapporti tra le persone come effetto di reazioni o di aggregazioni.
La produzione artistica, curata dal cantante-autore Marco Morgan Castoldi, con il coinvolgimento degli altri membri negli arrangiamenti e nei mixaggi, fa sì che il gruppo si mantenga come un laboratorio di sperimentazione sonora, grafica, filmica e gestionale. Tredici testi delle canzoni di Zero sono estratti da un più vasto lavoro poetico di Morgan in un libro edito da Bompiani dal titolo Dissoluzione al quale viene allegato un cd contenete Canone Inverso, inedito esperimento dei Bluvertigo di fusione pop-poesie nato da una interessante collaborazione del gruppo con alcuni poeti e letterati da Alda Merini a Manlio Sgalambro, da Enrico Ghezzi a Luca Ragagnin.
Bisogna poi fare un passo indietro perché è con l'uscita del secondo album che i Bluvertigo hanno conosciuto il grande successo, dovuto soprattutto alla frenetica attività di concerti, a tre fortunati videoclips e alla consegna di un MTV Europe Music Award come migliore band del Sud Europa. A questo ha fatto seguito l'importante collaborazione con la fondazione Medikinale di Parma culminata con uno spettacolo multimediale di incontro arte-scienza: il Prix Leonardo al Teatro Regio. E ancora le numerose collaborazioni musicali hanno contribuito affinché il gruppo si imponesse nel panorama della musica italiana e non. Tra i nomi celebri compaiono quelli di Franco Battiato, Antonella Ruggero e Subsonica. Mesi poi durante i quali Morgan produce due dischi d'esordio: Soerba e La Sintesi. Andy, invece, spinto dalla sua passione per la pittura, espone i suoi lavori al Brescia Music Art e a Trieste nel Museo Revoltella per Musica senza suono. Quasi in coincidenza con la pubblicazione del terzo album c'è da segnalare la partecipazione agli Mtv Day di Bologna e la pubblicazione del primo singolo estratto, La crisi. Un brano corredato da un video volutamente girato con effetto documentaristico. L'approccio dei Bluvertigo nei confronti dei videoclips è infatti sempre molto originale. Il video di Sovrappensiero ha un regista d'eccezione: lo stesso Morgan.
Nel 1999 la band riceve il Premio Speciale per la comunicazione ai giovani, come gruppo europeo artisticamente più creativo nell'interpretare i grandi interrogativi che la società e la scienza si pongono oggi. Nell'autunno dello stesso anno i Bluvertigo intervistano per Sonic lo storico gruppo dei Duran Duran.
Nel 2000 la band riceve un altro premio dal mensile Tribe come miglior gruppo.
Partecipano poi alla 51° Festival di Sanremo nella sezione Campioni.