Manodopera

Canzoni contro la guerra di Manodopera
MusicBrainzMusicBrainz DiscogsDiscogs Italia Italia


Manodopera
Uno dei gruppi più interessanti del nuovo panorama folk-rock italiano, i trevigiani MANODOPERA uniscono sonorità e ritmi della musica dei popoli, dai Balcani al Mediterraneo, dall'America Latina al Medio Oriente con testi di grande valore poetico, vicini al solco della canzone d'autore italiana.

Alla formazione originaria composta da Gianluca Nuti (voce e chitarra), Fabio Mion (fisarmonica), Stefano Andreatta (basso) e Mauro Gatto (batteria), cui poi si è unito il percussionista Tiziano "Mr.Top", è stata aggiunta più recentemente una possente e trascinante sezione fiati composta da Mario Vendramini , Mario Zivas e Paolo Berton.

Dopo una lunga gavetta nei locali e nei clubs del triveneto, i MANODOPERA hanno in pratica debuttato con il loro personale e originalissimo progetto partecipando, e arrivando alle finali della prestigiosa rassegna "RITMI GLOBALI EUROPEI" nel 2000, e ritornandovi l'anno seguente in qualità di ospiti. Da allora hanno fatto molta strada: innumerevoli partecipazioni ai più importanti concerti e alle rassegne più prestigiose di musica dal vivo organizzate nell'area trevigiana e veneta: la "Festa d'Estate" di Vascon (TV) nel 2001 e l'analogo Festival di Lonigo, "Suoni di Marca" in Villa Manfrin a Treviso (2001 e 2002), il più grande Tributo a Fabrizio De Andrè del Veneto, organizzato in provincia di Treviso nel 2001 e l'anno seguente in quella di Padova, il "Buskers Festival di Ferrara" e molte altre esibizioni.

Nel frattempo hanno inciso il loro disco d'esordio, "Terra tradita", prodotto e distribuito dall'etichetta folk-rock UPR-Peones e recensito molto positivamente dalle migliori riviste musicali italiane ("Jam", "Mucchio Selvaggio", eccetera). Al lavoro in studio hanno collaborato anche James Thompson, saxofonista di Zucchero, per le voci e i cori il cantautore Alberto Cantone e le giovani Paola Cordoni e Silvia Bonan; Antonio Donner alle tastiere.

Ogni brano dei Manodopera e la stessa atmosfera riprodotta nel disco fanno intendere come ogni loro concerto sia una grande festa tra il calore della musica popolare e l'attenzione poetica della migliore canzone d'autore.

Per contatti e info:
http://www.manodopera.org