Fabrizio Zanotti

Canzoni contro la guerra di Fabrizio Zanotti

Myspace

Fabrizio Zanotti nasce ad Ivrea (TO) il 4 Settembre 1969. All’età di sei anni comincia a suonare la chitarra, ispirato da grandi cantautori come Fabrizio De Andrè, Ivano Fossati, ma anche da autori d’oltre oceano, da Simon&Garfunkel a Bob Dylan, Donovan, Joan Baez, U2, Bruce Springsteen. Nel 1991 insieme al contrabbassista Ernesto De Martino forma Fabry & Banny, un duo acustico che suona folk nordamericano, realizzando l’album dal vivo “Country Party” lanciato poi da Paola Maugeri nella trasmissione tv “Segnali di fumo”. Nel 1999 pubblica il cd “Viaggiatori” con una nuova formazione di cinque elementi Stazione Marconi e viaggia infatti in tutta Italia dal piemonte alla puglia . Nel 2002 esce “Schegge” realizzato insieme al bassista Guido Marchegiano per sostenere la popolazione del Molise colpita dal sisma. Intanto, insieme al pittore Lino Ricco porta in piazza “Sarò libero, musica e pittura dal vivo”, chiudendo il tour in piazza Castello a Torino. Apre inoltre i concerti di: Massimo Bubola, Cristiano De Andrè, Mauro Pagani, Deborah Kooperman, Tazenda, Giorgio Conte, Claudio Lolli. Partecipa al “Festival di Napoli” e “Tavagnasco Rock festival”. Nel 2003 con il nome di Foce Carmosinain cui torna come coautore e musicista Lino Ricco, realizza il filmconcerto “Sacco e Vanzetti, canzoni d’amore e libertà”, approdando al teatro Sistina su invito di Pietro Garinei, a Rai Cinema ed alla Festa dell’Unità Nazionale di Genova. Nel 2004 il dvd dello spettacolo, realizzato grazie al supporto del regista del film, Giuliano Montaldo, viene pubblicato dal quotidiano “L’Unità”. Nel 2005 scrive “Poco di buono”, canzone dedicata alla Resistenza e cantata con Claudio Lolli, partecipando alle selezioni del Premio Tenco 2005. “Il ragno nella stanza” (Storie di note, 2007) è il primo album da solista di Fabrizio. L’attenzione nel disco riguardo ai temi del pacifismo e della multietnicità gli vale la partecipazione alla International Cooperation for Memory, tenutasi a Srebreniça. Nel 2007 partecipa alle selezioni del Premio Tenco. E’ stato tra i semifinalisti di Musicultura 2009. Ad oggi sta lavorando al suo nuovo album.

Fabrizio Zanotti ha suonato in piazze e teatri italiani tra cui Teatro Sistina di Roma, Diretta nazionale su Rai Radio3 con il programma "Nick & Bart", Rai Cinema sala proiezioni di Roma, Festa dell'Unità Nazionale di Genova, Festa dell’Unità di Milano, Leoncavallo di Milano, Festa 100anniCgil di Bologna, Piazza Castello e Piazza S.Carlo a Torino, “Punti Verdi” di Torino, alla Rassegna “Giornate Musicali” Grottaferrata (Roma), alla rassegna “Tracce di Teatro D’Autore” a San Pietro in Casale (BO), “Teatro del Fuoco” di Foggia, “Teatro Matteotti” di Moncalieri, Liceo “Morgagni” di Roma, “Tenda della Pace” a Sanremo, “Centenario di Giuseppe Giacosa” a Maglione (TO), e in moltissime altre occasioni.

Collabora con Massimo Bubola, Claudio Lolli, Cristiano De Andrè, Deborah Kooperman (cantautrice Newyorkese che ha collaborato con Bob Dylan, Pete Seeger, Francesco Guccini), Ricky Mantoan, Luigi Grechi, Giuliano Montaldo in ambito cinematografico, e con molti altri artisti.