Alfredo Lacosegliaz

Canzoni contro la guerra di Alfredo Lacosegliaz
MusicBrainzMusicBrainz DiscogsDiscogs Italia Italia


Alfredo LacosegliazTriestino di origine slovena (il suo cognome è la trascrizione italiana di "Lakoseljac" e si legge Lacosègliaz), esordì a metà anni '70, portando sia nelle musiche che nei testi impressioni e influenze mitteleuropee. Pur dotato di idee originali, non poté però contare sull’ospitalità di case discografiche solide. Riuscì tuttavia a incidere nel ‘77 per L’Orchestra - etichetta coraggiosa ma di scarsa diffusione - l'album, L’orco feroce. Il disco conteneva spunti assai interessanti ma non eccessivamente valorizzati, d'altra parte i mezzi a disposizione erano poco adeguati. Lacosegliaz non si perse d'animo e confluì nel Gruppo Folk Internazionale, portando il proprio contributo sia come strumentista (è percussionista multiforme) sia come compositore. Nell'album che ne uscì, Il nonno di Jonni, del ‘79, si sentiva infatti la sua mano e la sua anima di confine, a cavallo tra due culture, quella mediterranea e quella dell’est europeo, ricco di citazioni e di suoni tipici. Tuttora attivo ha prodotto nel 1997 un nuovo disco, Dom taty tomka, distribuito dalle edizioni del Manifesto.

Alfredo Lacosegliaz ha composto musiche sia per il cinema (tra cui "Senza pelle" di Alessandro D’Alatri e "Facciamo Paradiso" di Mario Monicelli) che per la televisione (tra cui "Circus" e "Sciuscià" di Michele Santoro), il teatro (Es.Roberto Andò e Yoshi Oida) ed installazioni di Teatro Danza Musicale.
Ha curato inoltre spettacoli e direzioni musicali negli USA, Germania, Francia, Marocco e Grecia. Il primo LP risale al 1977 ed esce con il nome "L’orco feroce", seguito da "Triaca Oder Drek". Con gli Ensemble Havadià va in tour in Germania, Belgio, Olanda, Francia e Jugoslavia. Nel 2001 si fa sentire con un nuovo cd dal titolo "Wind Rose e sono in uscita "Matàda" e "Levante a Mezzogiorno", il suo ultimo lavoro. Precursore di commistioni musicali e letterarie, propone spettacoli multilinguisti dove realizza ipotesi di "Lieder della MittelEuropa di Levante", in cui i rigori stilistici di quest’area vengono innestati e sviluppati da tendenze contemporanee.

Si veda anche: Alfredo Lacosegliaz: Biografia dal sito ufficiale.

Alfredo Lacosegliaz è scomparso a Trieste il 28 settembre 2016.