Matteo Pedrini

Canzoni contro la guerra di Matteo Pedrini

Matteo è uno tra le migliaia di ragazze e ragazzi che a Ferrara, il 23 settembre 2006, hanno gridato verità e giustizia per Federico Aldrovandi.Primo venerdi' di febbraio del 1981:fa un freddo maledetto,c'è la solita cazzo di nebbia come da copione per ferrara,e io metto il naso fuori dalla Monica fra l'indifferenza di quasi 6 miliardi di persone. Passo i primi 3 anni a Bologna,i successivi 22 a San Bartolomeo,l'ultimo a Ferrara. Nei 22 a S.B. faccio per lo più stronzate,ma nel 2000 comincio a dare ai miei scritti, a tratti deliranti, sembianze di canzone. Nel 2001 fondo il mio primo gruppo: i FUCK SIMILE (genere punk rock all’occorrenza demenziale) di cui sono voce e paroliere. Le condizioni psico-fisiche nelle quali vengono composte le canzoni si riflettono sulle canzoni stesse...Resta comunque uno dei periodi più belli nonostante non sapessimo suonare nemmeno un campanello! Nel 2002 il gruppo si scioglie e dò vita agli IMBUTO COSMICO(unendomi agli ex Sold Out) di nuovo nella veste di cantante e paroliere. Anche qui grasse risate e addirittura qualche discreta canzone... Nel 2004 divento la voce dei CARICHI SOSPESI, storico gruppo ferrarese vincitore fra l’altro di “Ferrara rock ‘96” e finalista a “Sanremo rock ‘98”,che comunque non ha più voglia di suonare seriamente.Peccato,parecchio peccato. Parallelamente ho sempre continuato a scrivere canzoni mie componendone anche la musica dal 2003,oltre a poesie e piccoli racconti. Nel Maggio 2006 realizzo, assistito magistralmente da Davide "peppe" Passerini, “Uomo in fuga” , il mio primo demo da solista: 8 canzoni rock melodiche interamente autobiografiche. Nel Novembre 2006 incido e pubblico “aldrovive”, un singolo sulla drammatica vicenda di Federico Aldrovandi. Ora sono senza band e senza etichetta, siamo solo io e le stronzate che mi girano per la testa... www.myspace.com/matpedro