Bonnot

Canzoni contro la guerra di Bonnot
MusicBrainzMusicBrainz DiscogsDiscogs Italia Italia


BonnotI centri sociali,il movimento, la cultura underground, la musica indipendente, le esperienze italiane e internazionali, il jazz e la classica contemporanea.
Questi sono i principali elementi chiave per (ri)conoscere il suono e l'attitudine di Bonnot (al secolo Walter Buonanno), polistrumentista, dj e produttore di Assalti Frontali;
nonostante il percorso, mai abbandonato, dell'indipendenza, Bonnot ha ricevuto riconoscimenti come il premio S.I.A.E. come "Miglior Compositore Italiano Indipendente 2005/2006" per "Mi sa che stanotte..." degli Assalti Frontali, disco che ha vinto anche il premio P.I.M.I. (Premio italiano musica indipendente) al M.E.I. come Miglior Album dell'anno.
E' un instancabile musicista, sia in studio che sul palco, e tra gli oltre 500 concerti ufficiali all'attivo, ha suonato in importanti festival europei (Olanda, Francia, Svizzera) e in Sud Africa (Cape Town), affiancando artisti come Goldie e Will White (Propellerheads).
Il primo incontro con la musica è avvenuto a 11 anni. A 20 Militant A lo scopre e crede in lui come compositore.
E' in "Casasonica" (lo storico studio dei Subsonica dove Assalti Frontali registrano, producono e mixano ben 2 dischi in 4 anni), che Bonnot impara le tecniche di produzione e l'arte della cura del suono in ogni suo minimo dettaglio, grazie all'esperienza al fianco di professionisti come Gianni Condina, Ale Bavo e Max Casacci che sono stati veri e propri maestri.
Negli anni ha collaborato come produttore, compositore, arrangiatore, musicista polistrumentista dal vivo e in studio con:
Assalti Frontali, General Levy (U.K.), Dj Gruff (per cui ha composto e prodotto il singolo "L'Attitudine" nell'ultimo album "Sandro O.B."), Colle der Fomento, Inoki, Piotta, Esa, Tino Tracanna (Paolo Fresu Quintet) con cui ha fondato "Babel", Nicola Sani, Ars Ludi, Michele "DeMaestro" Ranauro (Casino Royale), Zubz (Sud-Africa), Virus Free Generation Project (Olanda), Arpioni Ska Band (Gridalo Forte Records), The Orobians (Gridalo Forte Records), Sovversione.
Oltre ai tour con la propria band Assalti Frontali, Bonnot attualmente suona con un maestro del jazz italiano come Tino Tracanna (geniale sassofonista nonché membro del quintetto di Paolo Fresu da ormai 25 anni) nel progetto fondato assieme "Babel" e con General Levy, uno dei primi mc della storia Reggae/Jungle.
Ha condiviso con Dj Gruff il progetto live “Benopolismi” (2009).
La voglia di ricerca stilistica e il particolare gusto musicale che lo contraddistinguono lo portano a confrontarsi con l'elettronica, col jazz d'avanguardia fino alla classica contemporanea, genere quest'ultimo dove Bonnot viene particolarmente apprezzato e in cui ha partecipato ad importantissimi eventi.
Dal 2008 è Produttore Artistico in Europa per Alkemist Fanatix Europe.
Ha inciso per importanti etichette tra cui Il Manifesto Cd, Warner Music Italia / Atlantic, EMI Olanda, Redled Records, Native Rhythms (Sud Africa).
Insegna Musica Elettronica Contemporanea e Produzione Musicale presso "Suonintorno", la scuola fondata da Stefano Bertoli.