Leo Valeriano

Canzoni contro la guerra di Leo Valeriano
MusicBrainzMusicBrainz DiscogsDiscogs Italia Italia


Leo ValerianoInizia la sua attività di bozzettista e grafico pubblicitario, prima in Germania e poi in Italia.

È praticamente l’ideatore (certamente l’iniziatore) della Canzone alternativa (neofascista) italiana.

Nel 1965 debutta come attore cantante al nascente cabaret IL BAGAGLINO di Roma con Oreste Lionello, Pino Caruso, Gabriella Ferri, Tony Cucchiara, Tony Santagata mentre, come seconda attività, esercita quella di grafico cartellonista per la società IPA di Roma. Il suo immediato successo nel cabaret gli permette di essere assunto, durante l'estate seguente, come intrattenitore alla BUSSOLA di Ponza. L'anno successivo passa al GIARDINO DEI SUPPLIZI con Lionello e ottiene l’incaricato di curare lo sviluppo della sezione discografica del locale con l'editrice EGS per la quale riesce a pubblicare dieci dischi. Nel frattempo firma un contratto con la RCA ed esce anche il suo primo LP.

Negli anni che seguono, nuovi debutti al Giardino dei Supplizi. Prima con Gianfranco Funari, Anna Mazzamauro, Oreste Lionello e poi Giustino Durano, Antonella Steni etc.

Dal 14 settembre 2001, con decreto ministeriale 6M8/2169/01 è stato nominato Consulente del Ministro, per i problemi dello Spettacolo... non a caso al governo italiano era appena arrivato un partito che del neofascismo italiano è il diretto erede.