Il nero ti dona

Canzoni contro la guerra di Il nero ti dona
MusicBrainzMusicBrainz Italia Italia

L'incontro tra Mario Barbarulo (chitarra), Fabrizio Cirillo (batteria) e Maurizio Triunfo (voce e chitarra) nell'estate del 2004, porta alla nascita del primo nucleo de "Il Nero Ti Dona" al quale si aggiunge nel 2007, dopo vari cambi, Francesca Del Gaudio (basso). Inizialmente la band adotta l'inglese come lingua per i propri testi dando vita, nel primo anno (la band risponde al nome di Secret Moood e poi A Season In Hell), alla prima demo-EP autoprodotta di 4 tracce intitolata Season #1. Il materiale è inviato a fanzine e radio web e riscuote un discreto interesse e qualche buona recensione. L'EP possiede già gli elementi che caratterizzeranno il sound del gruppo: tratti duri e saturi uniti ad altri soffici, più dilatati e psichedelici.
Nel 2006 si approda all'italiano per la stesura dei testi al fine di ottenere una maggiore espressività nella voce ed una maggiore profondità di senso e suggestioni nell'uso delle parole. Anche il nome della band muta in "Il Nero Ti Dona".
Nel 2007 la band registra la sua prima demo di 3 brani in lingua italiana nonché la prima in presa diretta.
Nel 2008 la band inizia la registrazione di Studiando il modello terrestre, il primo album autoprodotto pubblicato il 4 marzo 2010 con l’etichetta Soulfingers Productions e con distribuzione Audioglobe.
Francesca lascia il gruppo nell'ottobre del 2011 per motivi personali.
Poco dopo, Andrea Belardo si aggiunge al gruppo in qualità di nuovo bassista.
Nel 2013 "Il Nero Ti Dona" registra il nuovo disco "Aut-Aut" pubblicato il 30 Maggio 2014 per la Diavoletto Netlabel.

Etichetta: Diavoletto Netlabel.
Ufficio Stampa: Lunatik.
Descrizione
Il Nero Ti Dona è un gruppo rock alternativo nato nel lontano 2004 nella periferia napoletana.
Dopo diversi live si giunge alla registrazione del primo disco, "Studiando il modello terrestre", pubblicato nel marzo 2010 per l'etichetta Soulfingers Productions e distribuzione nazionale Audioglobe. Nel 2013 il gruppo registra il secondo disco "Aut-Aut" presso Casa Lavica, in cerca di etichetta.
Temi intimisti e di carattere sociale si alternano tra trame rock energiche ed altre pacate e soffici, il tutto sporcato da tinte nere e apocalittiche.