Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data
PEPPINO IMPASTATO
9 maggio 1978 - 9 maggio 2018
Riccardo Venturi 9/5/2018 - 11:23
Video!

Marig Ar Polanton

Testo anonimo cantato da Stivell nel suo disco giovanile "Reflets" del 1970, l'accompagnamento all'armonica a bocca era decisamente in voga nelle sonorità dell'epoca. Mi sono sempre chiesto perchè lui abbia interpretato solamente la prima parte di questa canzone (tre strofe), di cui riporto nelle NOTE il seguito (dove risiede il senso del testo) e la storia che l'ha originata. Conosco anche un'altra versione di questa canzone della Cornovaglia, interpretata da Yann Bertrand, il quale ne canta invece 6 strofe, tralasciando inspiegabilmente(per me) le ultime due (che sono fondamentali): MISTERI BRETONI!!!

A wir galon. Flav Kadorvrec'her.
Ar vraoa pahig yaouank a zo barz er hanton
(continua)
inviata da Flavio Poltronieri 6/5/2018 - 21:23

Silent Earth

Tune: Silent Night

Rip Blitheley, Oxford.


Beware of a movement that sings!



All popular social movements have used song to express their grievances, to make propaganda, to bring people closer together, and the anti-nuclear movement is no exception. Words and music are two ways people communicate, and In combination they can create a tremendous amount of energy and feeling, which sustain and strengthen our efforts for change.

This collection is largely made up of songs and carols to tunes that at least one of your circle of friends should know. They were written by activists involved in the struggle against nuclear energy and nuclear weapons over the last six or seven years. The two exceptions, coming from the early 60s, are H-Bombs Thunder, which deserves the grand title of the "anti-Bomb anthem", and the Worker's Bomb, which was dedicated to those many leftists who thought nuclear... (continua)
Silent Earth, lonely Earth,
(continua)
6/5/2018 - 21:16

The Times They Are a-Raving

Tune: The Times They Are A-Changin'

Tim, Northa erland.


Beware of a movement that sings!



All popular social movements have used song to express their grievances, to make propaganda, to bring people closer together, and the anti-nuclear movement is no exception. Words and music are two ways people communicate, and In combination they can create a tremendous amount of energy and feeling, which sustain and strengthen our efforts for change.

This collection is largely made up of songs and carols to tunes that at least one of your circle of friends should know. They were written by activists involved in the struggle against nuclear energy and nuclear weapons over the last six or seven years. The two exceptions, coming from the early 60s, are H-Bombs Thunder, which deserves the grand title of the "anti-Bomb anthem", and the Worker's Bomb, which was dedicated to those many leftists who... (continua)
Come gather round people from Jesmond to Rome
(continua)
inviata da Ibrahim 6/5/2018 - 21:01

Pinhead Wizz Kid

Sull'aria di Pinball Wizard degli Who
da The Anti-Nuclear Songbook (1982)
Annie and Mike Lockwood, Tyneside.


Beware of a movement that sings!



All popular social movements have used song to express their grievances, to make propaganda, to bring people closer together, and the anti-nuclear movement is no exception. Words and music are two ways people communicate, and In combination they can create a tremendous amount of energy and feeling, which sustain and strengthen our efforts for change.

This collection is largely made up of songs and carols to tunes that at least one of your circle of friends should know. They were written by activists involved in the struggle against nuclear energy and nuclear weapons over the last six or seven years. The two exceptions, coming from the early 60s, are H-Bombs Thunder, which deserves the grand title of the "anti-Bomb anthem", and the Worker's... (continua)
Ever since he was a young boy he's toyed with nuclear power
(continua)
inviata da Ibrahim 6/5/2018 - 20:18

La Marotte de Fol

La Marotte de Fol

Chanson française – La Marotte de Fol– Marco Valdo M.I. – 2018
Ulenspiegel le Gueux – 34

Opéra-récit en multiples épisodes, tiré du roman de Charles De Coster : La Légende et les aventures héroïques, joyeuses et glorieuses d’Ulenspiegel et de Lamme Goedzak au Pays de Flandres et ailleurs (1867).
(Ulenspiegel – II, VII)

Lucien l’âne mon ami, il te souviendra de ce qui était déjà amorcé dans les précédentes chansons : Les Gueux, La Besace et Le Joueur de Rommelpot, à savoir la répression de la liberté de conscience des gens des Pays-Bas et des Ardennes, des vallées de Sambre et Meuse et d’Escaut. De la Gueldre à Saint-Quentin, les inquisiteurs et le bras armé de Philippe s’échinaient à vaincre les hérésies, du moins de qui était considéré ainsi par l’Église catholique et son très fidèle fils, Philippe II d’Espagne.

Certes que je me souviens de tout cela, Marco Valdo... (continua)
Les cendres de Claes battaient
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 6/5/2018 - 14:28
Video!

Io non sono razzista ma...

2015

Album Educazione Sabauda
Mi piace guidare nei giorni di pioggia
(continua)
5/5/2018 - 23:54
Video!

Cavallo bianco

Album: Il Mio Cavallo Bianco (1973)

La storia è quella di un soldato ferito a morte e abbandonato sul campo di battaglia dai suoi compagni, a cui appare la morte con le sembianze di un cavallo bianco.
M'hanno lasciato solo
(continua)
inviata da Vito Vita 5/5/2018 - 11:05
Video!

Fòrte e gendìle

[2017]

Album : Fòrte e gendìle

"Leggendo il libro su Nicoletta Zappetti, contadina abruzzese, originaria di Lentella (CH), sono stata colpita dalla sua vita, le sue lotte e ho composto testo e musica di questa canzone.
da A-Rivista Anarchica"
Quest’ è la terra mé, ne vajie fiére
(continua)
inviata da adriana 5/5/2018 - 07:52
Video!

Personne

(2017)
Album: La Vraie Vie
Nell'introduzione al video appare l'attore Jamel Debbouze e sul finale Kyan Khojandi

Nessuno ascolta le parole, il pubblico vuole solo ballare e non pensare a niente. Eppure anche in questo pezzo di Bigflo & Oli ci sarebbero degli spunti di riflessione.
Yeah, Bigflo, Oli
(continua)
5/5/2018 - 00:26

Li culura da bannera

Scritta in occasione della ricorrenza del 1° Maggio 2018.
In particolare per ricordare la strage di Portella delle ginestre del 1947.
Primu maggiu a Purtedda
(continua)
inviata da Alfredo Corsaro 5/5/2018 - 00:22

Le Joueur de Rommelpot

Le Joueur de Rommelpot

Chanson française – Le Joueur de Rommelpot– Marco Valdo M.I. – 2018
Ulenspiegel le Gueux – 32

Opéra-récit en multiples épisodes, tiré du roman de Charles De Coster : La Légende et les aventures héroïques, joyeuses et glorieuses d’Ulenspiegel et de Lamme Goedzak au Pays de Flandres et ailleurs (1867).
(Ulenspiegel – II, VI et X)


« Le Joueur de Rommelpot », en voilà un titre et un fameux, Marco Valdo M.I. mon ami. Cependant, je n’en suis pas désarçonné parce que je sais – et depuis fort longtemps – ce qu’est un rommelpot et j’en ai souvent entendu jouer dans les rues, sur les places, aux marchés des villes et des villages. D’ailleurs, ce rommelpot des pays de Till n’est autre qu’un tambour à friction, un tambour au centre de la peau duquel on passe un bâton qu’on frictionne pour produire un son assez étrange au demeurant. Un son que je qualifierais volontiers de... (continua)
Dans la Lune, chercher ta femme ?
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 4/5/2018 - 22:04
Video!

The Orange and the Green

Una presa in giro bella e buona sulla convivenza fra protestanti e cattolici in Irlanda.
La melodia è quella di una canzone dal tema serissimo, la The wearing of the green scritta all'epoca della sollevazione del 1798.
Oh it is the biggest mix-up that you have ever seen,
(continua)
inviata da Io non sto con Oriana 4/5/2018 - 18:20

Si chista è Pasqua

Scritta la domenica delle palme del 2018 sulla guerra settennale in Siria
25 marzu duminica de’ parmi
(continua)
inviata da Alfredo Corsaro 4/5/2018 - 09:57
Video!

White Wind

[1960?]
Parole e musica di Ewan MacColl
Cinque canzoni che formano quasi un poema epico sulla conquista e la dominazione del Sudafrica da parte di olandesi e britannici e sulla lotta di liberazione dei nativi. Il brano fu in gran parte composto da MacColl dopo il massacro di Sharpeville del marzo 1960 (cui l’autore dedicò anche un’altra canzone, The Ballad of Sharpeville) ma fu registrato solo parecchi anni dopo nell’album “Hot Blast” del 1978. Quindi in una significativa compilation del 1986 intitolata “White Wind, Black Tide”, con Peggy Seeger. Raramente eseguita dal vivo, di certo per la sua lunghezza e complessità.
I
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 4/5/2018 - 08:32
Video!

Dommage

Album La Vraie Vie (2017)
Prodotto da Stromae

Meglio vivere con i rimorsi che con il rimpianto, meglio osare e sbagliare che vivere nel rimpianto di quello che non si ha avuto il coraggio di fare.

Questa è la morale della canzone esemplificata dalle storie di quattro personaggi: il timido Louis che non ha il coraggio di parlare alla ragazza incontrata sull'autobus e non la rivedrà mai più, Yasmine che avrebbe potuto diventare una cantante ma asseconda le pressioni della famiglia e si ritrova a lavorare in fabbrica, Diego che affonda nella solitudine e nella depressione e rimane chiuso in casa perdendo l'occasione di vivere, e infine Pauline che non ha il coraggio di lasciare l'uomo che la picchia e finisce uccisa dal marito.
Louis prend son bus, comme tous les matins
(continua)
inviata da Loretta & Valentina dal cortile di Ferney-Voltaire 3/5/2018 - 22:37

La Besace

La Besace

Chanson française – La Besace– Marco Valdo M.I. – 2016
Ulenspiegel le Gueux – 32

Opéra-récit en multiples épisodes, tiré du roman de Charles De Coster : La Légende et les aventures héroïques, joyeuses et glorieuses d’Ulenspiegel et de Lamme Goedzak au Pays de Flandres et ailleurs (1867).
(Ulenspiegel – II, VII)



L’autre jour, Lucien l’âne mon ami, je t’interpellais en te disant : « Grande nouvelle, Lucien l’âne mon ami, Till est revenu. Réjouissons-nous, gaudeamus, l’enfant terrible est de retour. » Comme tu t’en souviens certainement, la canzone, qui est ma manière de rappeler que la chanson ne se limite pas aux chansons courtes et normalisées tant prisées par l’industrie musicale et à celles de l’ « entertainement » ( à ne pas confondre avec l’enterrement, quoique…). Une industrie née et développée grâce, à cause et avec le disque, lequel était (et reste) limité ; limitation... (continua)
Comme encore, Lamme était chagrin,
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 3/5/2018 - 21:44
Video!

The Invader

[1978]
Parole e musica di Peggy Seeger
Nell’album “Hot Blast”, con Ewan MacColl

Una canzone contro il nucleare, civile e militare…
On the first six days we lived in trees,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 3/5/2018 - 14:43
Video!

Emily

[1978]
Parole e musica di Peggy Seeger
Nell’album “Hot Blast”, con Ewan MacColl

“This song is based on the experience of a woman who spent eighteen months in a battered wives’ refuge in south London, awaiting the decision of the courts and the council to rehouse her.” (Peggy Seeger)
Once we were single, once we were young
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 3/5/2018 - 14:03
Video!

Blast Against Blackguards (or Some Cautionary Verses Against the Vile Villains Who Would Take Freedom From Its Rightful Owners)

[1978]
Parole e musica di Ewan MacColl
Nell’album “Hot Blast”, con Peggy Seeger

Canzone senz’altro un po’ prolissa (d’altra parte il buon MacColl era già oltre i sessanta…) ma efficace nel descrivere in modo ironico ed amaro il sistema “liberale” britannico, che nel 1978 (l’anno del cosiddetto “Inverno dello Scontento”, con un governo laburista in piena crisi) volgeva ormai verso il conservatorismo thatcheriano e la sua macelleria sociale...
We have always treasured freedom in this country
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 3/5/2018 - 12:50

Les Gueux

Les Gueux

Chanson française – Les Gueux– Marco Valdo M.I. – 2016
Ulenspiegel le Gueux – 31

Opéra-récit en multiples épisodes, tiré du roman de Charles De Coster : La Légende et les aventures héroïques, joyeuses et glorieuses d’Ulenspiegel et de Lamme Goedzak au Pays de Flandres et ailleurs (1867).
(Ulenspiegel – II, VI)



Grande nouvelle, Lucien l’âne mon ami, Till est revenu. Réjouissons-nous, gaudeamus, l’enfant terrible est de retour.

Oh, Marco Valdo M.I., c’est une grande nouvelle, en effet et elle me réjouit. Mais, elle ne m’étonne guère, car connaissant ce lutin de foire, ce feu-follet des grandes plaines sous la lune, ce pèlerin pèlerinant, j’étais sûr qu’un jour ou l’autre ou quelques ans, il reviendrait chantant, dansant, swanzant tout son content.

C’est ce qui s’est produit, Lucien l’âne mon ami, ce lutin de foire, ce feu follet sous la lune s’était éwaré je ne sais où, vaguant... (continua)
Nassau, Culembourg,
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 2/5/2018 - 18:30
Video!

Eia eia trallallà

2018
Resistenza Pop

l disco comprende canzoni mie inedite fra cui il singolo “Eia, Eia, Trallallà”, cui tengo molto che è la storia della giornata di un signore che si ritrova a fare i conti con tutti i rigurgiti anti-fascisti possibili e immaginabili. Una canzone divertente che ricorda un po’ le cose dell’Assemblea, recupero lo stile politico (perchè il tema è politico) con uno stile allo stesso tempo crudele e umoristico, ma con un coro di uomini anziani e panzuti e donne delle stessa età.
blogfoolk
Ero in spiaggia a Punta Canna
(continua)
inviata da Dq82 2/5/2018 - 15:43
Video!

Down Where the River Bend

La canzone dell'addio di una donna ad un ragazzo che parte per la guerra, divisa fra la speranza di riabbracciarlo al suo ritorno alla curva del fiume, e la paura di doverlo riabbracciare in paradiso, dove non c'è la guerra. Scritta da Jim Anglin nei primi anni della seconda guerra mondiale per il duo country Johnny and Jack (dei quali, Jack era un fratello di Jim), che cantarono la canzone nei loro spettacoli ma non la incisero mai. La vendettero alla stella della Grand Old Opry, Roy Acuff, che la passò ai Bailes Brothers, che la incisero per la Columbia, ma il disco non fu mai rilasciato. Tramite i loro spettacoli, tuttavia, la canzone entrò nel repertorio di un altro gruppo, The Bailey Brothers e tramite loro, di Red Allen e gli Osborne.
In seguito è stata incisa da moltissimi gruppi:Rocky Ridge Ramblers, (1959), Pete Goble & Bill Gill & the Kentucky Rebels (1962) Country Gentlemen... (continua)
It's hard to keep tears out of my eyes
(continua)
inviata da Piersante Sestini 1/5/2018 - 22:31
Downloadable! Video!

A qui profite le crime

2009

Il brano avrebbe dovuto essere contenuto nell'album Code Noir ma fu (auto)censurato.
Discours de Sankara, extrait
(continua)
inviata da Dq82 1/5/2018 - 17:22
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Pays des hommes intègres

2014

Suite aux récents évènements qui ont eu lieu au Burkina-Faso, Humanist produit le titre Pays des hommes intègres (définition littérale de Burkina-Faso) en collaboration avec dj Weed. Il rend par la même occasion hommage au courage des hommes et femmes tombés pour la patrie le 30 et 31 octobre 2014 au Burkina Faso.

La canzone è stata scritta omaggio ai martiri del Burkina Faso, Thomas Sankara in primis, ma anche a Norbert Zongo, giornalista burkinabè che aveva indagato sulla morte di Sankara e che per questo fu fatto fuori, in occasione delle proteste che hanno portato alle dimissioni di Blaise Compaoré, a capo del Burkina Faso dal 15 ottobre 1987 quando divenne presidente del Burkina Faso in seguito ad un colpo di stato durante il quale lui stesso assassinò Sankara.
Du Pays des hommes intègres ...
(continua)
inviata da Dq82 1/5/2018 - 17:15
Percorsi: Thomas Sankara
Downloadable! Video!

Sankara du Burkina

2007
Une bougie pour Thomas Sankara
Sankara Sankara Sankara mon président
(continua)
inviata da Dq82 1/5/2018 - 17:01
Percorsi: Thomas Sankara
Downloadable! Video!

Pour que vive sa mémoire!!!

2007
Une bougie pour Thomas Sankara
Si tu vas au Congo
(continua)
inviata da Dq82 1/5/2018 - 16:55
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Les martyrs

1999
Cours d'Histoire

La canzone elenca una serie di personalità africane, più o meno note. alcune non sono neanche riuscito ad individuare chi siano.
Ils ont oublié na na na na qu'ils ont torturé
(continua)
inviata da Dq82 1/5/2018 - 16:45
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Primo maggio

2000
Otto Ohm (Ghost track)

2011
OTTO OHM - Live In Studio
Luridi
(continua)
inviata da Dq82 1/5/2018 - 16:26
Video!

Land of the Upright Ones

2013
Veto

Maik Weichert (guitars) about the song: "The song is dedicated to Thomas Sankara, a relatively unknown revolutionary whose fate is closely linked to Burkina Faso which can be translated to "Land of upright/honest people" or "Land of honest people". It's a very heavy track."
The dawn of a new age is near
(continua)
inviata da Dq82 1/5/2018 - 15:31
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Thomas Sankara

2014
Couleurs croiseès
Ha-ha – ha-ha – ha-ha
(continua)
inviata da Dq82 30/4/2018 - 12:30
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Promessas do Sol

(1976)
dall'album Geraes
di Milton Nascimento & Fernando Brant
accompagnato dal gruppo cileno Água

Un testo sul massacro delle popolazioni indigene nel Sud America e sui 500 anni di guerra, dominazione, eradicazione di culture che hanno marcato la "costruzione della Patria" brasiliana.
Você me quer forte e eu não sou forte mais
(continua)
29/4/2018 - 20:54
Video!

Sankara

2017
Melokáane

Il vertice del disco arriva, poi, con il reggae di “Sankara”, cantata in francese e dedicata a Thomas Sankara ex presidente del Burkina Faso e a Patrice Lubumba, due “figure emblematiche della lotta per liberazione dell’Africa dalle grandi potenze occidentali", le cui misteriose morti rimangono ancora senza spiegazione.
blogfoolk.com
Qu'ont ils fait à Thomas Sankara?
(continua)
inviata da Dq82 29/4/2018 - 12:03
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Thomas Sankara

2008
Welti bamboule
DJ Max m’a fait connaître une anecdote du Burkina Faso, celle du meurtre inutile de Thomas Sankara.
(continua)
inviata da Dq82 29/4/2018 - 11:52
Percorsi: Thomas Sankara

Canto delle ragazze fucilate per rappresaglia

(1975)
Poesia di Lea Ferranti (1919-2003), poetessa marchigiana
da Spoon River Partigiano (1975)

Mi permetto di inserire questa poesia anche se non è stata musicata, trattandosi comunque di un canto. Magari qualcuno potrà musicarlo, come hanno fatto i Marlene Kuntz con Hanno crocifisso Giovanni, anche se in questo caso credo che sarebbe più adatta una musica meno noise-rock e più folk.


Spoon River partigiano nasce da un contesto ben preciso: il trentennale della liberazione. Ci si colloca negli anni settanta ma il ricordo dei massacri e delle battaglie è ancora vivo negli occhi dei sopravvissuti e nelle voci della memoria.

Si tratta di vere e proprie epigrafi, ipogrammi dell'Antologia di Spoon River, da cui il titolo Spoon River partigiano. Sono morti che parlano di morti, in un verso che, come in un canto corale, tra elegia e sogno, tra gratitudine e pietà, tra squarci insanguinati... (continua)
Genziane sbocciano dai nostri occhi
(continua)
inviata da Lorenzo 27/4/2018 - 23:50
Video!

The Thatcher Song

1988
The Thatcher Song

Mrs Thatcher song è una lunga invettiva che attesta l'ampia popolarità di cui il Primo Ministro britannico godeva in molti ambienti del Regno Unito (per non parlare della confinante repubblica) al momento del suo massimo potere.
Il video in link presenta un arrangiamento molto più casareccio dell'originale, nell'interpretazione di un busker di Belfast.
Oh we love you Mrs Thatcher,
(continua)
inviata da Io non sto con Oriana 27/4/2018 - 20:07
Video!

Kúdumdé

2011

Cugino di Thomas Sankara, gli ha dedicato questa canzone nella lingua burkinabé (ma in Burkina Faso l'unica lingua ufficiale è il francese).
M bĩnga m bũmbù
(continua)
inviata da Dq82 27/4/2018 - 10:11
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Sankara

2014
Panamé Skank
On peut pas l’oublier, On peut pas l’oublier, On peut pas l’oublier,
(continua)
inviata da Dq82 27/4/2018 - 10:02
Percorsi: Thomas Sankara
Downloadable!

Capitaine

2003
Beodaare

Canzone Rap che campiona il ritornello di Hasta Siempre dedicandolo a Thomas Sankara.
This one is dedicated to the freedom soldiers, all those fighting
(continua)
inviata da Dq82 27/4/2018 - 09:41
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Sankara

2009
M'ba Yiri
a capella : Jah te bénisse, Sankara,
(continua)
inviata da Dq82 26/4/2018 - 13:06
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Tom Sank

2015
Burkin’Yam

Sur une rythmique reggae portée par une mélodie de balafon et des chœurs très dynamiques, Alex Parossi rend un vibrant hommage à Thomas Sankara. Sa façon d’écrire et de chanter fait de suite penser à Claude Nougaro, jouant avec les mots et les intonations. 
thomassankara.net

Mitraille amie qui fauche
(continua)
inviata da Dq82 26/4/2018 - 12:48
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Sankara

2015
19h07

Il nostro sito è un sito di storie e memoria.
La storia che voglio raccontare è quella di una comunità legata ai Gang. Gianluca Spirito, voce e polistrumentista dei Ned Ludd, ora nei Modena City Ramblers, in occasione del crowdfunding per Sangue e Cenere dei Gang nel 2015 decise di organizzare a Roma una sorta di concerto evento e lo intitolò Que Viva Gang. Da allora se ne sono svolti più di 20, con numerosi ospiti: Legittimo Brigantaggio, Quelli di Anarres, Simone Saccucci, Francesco Di Gregorio, Massimo Ghiacci, Francesco Moneti, Massimo Giuntini. Ultimo a entrare nella "comunità" è stato Fabio Prata, autore del libro Una schiavitù chiamata emigrazione, libro che parte da alcune canzoni e indaga sulle cause della migrazione.

Tra i personaggi del suo libro c'è Thomas Sankara:
« Les masses populaires en Europe ne sont pas opposées aux masses populaires en Afrique. Mais ceux qui veulent exploiter l’Afrique, ce sont les mêmes qui exploitent l’Europe. Nous avons un ennemi commun. »
(continua)
inviata da Dq82 26/4/2018 - 10:45
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Sankara

2007
Jah Victory

Dedicata a Thomas Sankara detto il Che Guevara africano. Presidente del Burkina Faso assassinato nel 1987.
Héi...hou la la la la la
(continua)
inviata da Dq82 26/4/2018 - 10:34
Percorsi: Thomas Sankara
Video!

Kan çiçekleri

Testo e musica di Zülfü Livaneli
In: Gökyüzü Herkesindir
1987

La canzone è ispirata dalla pittura di Abidin Dino, l'amico fraterno di Nazim Hikmet.
Topraktan mı sürmüş candan mı kopmuş
(continua)
inviata da Flavio Poltronieri 25/4/2018 - 09:39
Video!

Don't You Wish It Was True

(2007)
Album: Revival

Don't You Wish It Was True è la traccia d'apertura di Revival, l'album del 2007 di John Fogerty. Un pezzo utopistico e sognante su un improbabile mondo fatto di pace e amore, senza odio e senza eserciti.
I dreamed I walked in heaven
(continua)
23/4/2018 - 23:03
Video!

Mon terroriste

Album: Acte 1 Manifeste : L'Oiseau Paradis - 2016
Il est pas beur ou maghrébin
(continua)
inviata da Daniel(e) Bellucci - 23.04.2018 - Nizza 23/4/2018 - 00:26
Video!

Long Dark Night

(2007)
Album: Revival

Georgie è ovviamente Bush pronto a prendere i tuoi figli per spedirli a fare la guerra. Una classica canzone contro la guerra dal cantante dei Creedence Clearwater Revival
Georgie's in the jungle
(continua)
22/4/2018 - 22:36
Video!

Seeing Red

(2003)
Album: Killing Joke
They're dropping bombs again
(continua)
22/4/2018 - 20:18
Video!

Wounded World

Album ONoffON (2004)

I have written very few overtly political songs, most of these after my son Chance was born. The May 2004 release by Mission of Burma, ONoffON, contains my song “Wounded World.” This song was written during the FIRST Gulf War (1991, when my son was 2).

While I was obviously writing about the first War in Iraq (easily applicable to our leveling of Afghanistan or the current war in Iraq), I felt that I had managed to avoid some of the problems of certain “protest songs” of the ‘60s. Such as SuperBird by Country Joe and the Fish, that was utterly inseparable from the time (“Lady-Bird” Johnson), or “Motor City’s Burning” by the MC5, about the Detroit riots.

Roger Miller

I'm a puppet, you're a puppet too
(continua)
22/4/2018 - 20:05
Downloadable!

Risposta di un cantastorie alle infamie di Trump

[2018]

Versi e musica di Mauro Geraci

Risposta al raffinato e politicamente corretto pensiero di Trump
che ha definito "shithole countries", "paesi di cesso",
quelli poverissimi, "orientali", diversi, spesso vittime dell'imperialismo americano,
da cui provengono migliaia e migliaia di profughi al mondo!
Non spreco parole per tale personaggio. Solo una risposta indignata
Un cessu tu ci si' e cu ti misi
(continua)
inviata da adriana 22/4/2018 - 12:16
Percorsi: Donald Trump
Video!

The Hand That Feeds

(2005)

Album: With Teeth


“The Hand That Feeds” is a verbal attack on the United States Government, specifically the Bush Administration and its foreign policy, but can be interpreted as speaking out against abusive authority in general.

Nine Inch Nails was scheduled to perform this song live at the 2005 MTV Movie Awards, but MTV denied Trent Reznor’s request to perform in front of a large image of President George W. Bush’s face. As a result, Reznor decided to cancel the performance. NIN was replaced by the Foo Fighters.
You're keeping in step
(continua)
22/4/2018 - 10:37
Video!

World on Fire

(2003)
Album: Afterglow

World On Fire è una canzone che può essere accostata a My City Of Ruins (nonostante questa non origini da, ma reinterpreti l'evento) di Springsteen e New New York dei Cranberries nel raccogliere un'impressione di enorme spaesamento prodotta dall'attacco alle torri gemelle dell'11 settembre 2001.

Il testo è stato scritto in collaborazione con Pierre Marchand, storico produttore di Sarah Mclachlan; per il video l'autrice lavorò con Sophie Muller per dimostrare come anche un video prodotto con un budget limitato possa spostare finanziamenti verso i paesi emergenti.
Hearts are worn in these dark ages
(continua)
inviata da Claudia Secci 22/4/2018 - 09:54
Video!

Bal u Pana Boga

[1980]
Parole di Jacek Kaczmarski
Musica di Przemysław Gintrowski
piano Zbigniew Łapiński
Dalla cassetta "Raj" uscita nel 1989.
Il testo da www.kaczmarski.art.pl

La registrazione del 1981 presente sul video è uno degli ultimi concerti del trio prima del avvento della junta di Jaruzelski. Gli anni ottanta poi Kaczmarski li ha trascorsi da immigrato in Germania Ovest lavorando nella redazione della sezione polacca di radio "Wolna Europa" (Europa Libera).
Le riprese della registrazione sono state fatte dalla equipe della televisione statale ufficiale di allora, ma poi mai mandate in onda.
Na bankiecie u Pana Zastępów
(continua)
inviata da Krzysiek Wrona 21/4/2018 - 23:30
Video!

World War Pigs

Album: Citizen Cain'd (2005)
Hey Joe,
(continua)
21/4/2018 - 23:02
Video!

Spoils of War

Album: Universal - 2002
The battle field is your market place
(continua)
21/4/2018 - 22:54
Video!

Soldiers Get Strange

Album: Jason Isbell and The 400 Unit - 2009

Una canzone sulla difficoltà per un soldato di tornare alla vita normale e alla vita di coppia.
You want her to try new things
(continua)
21/4/2018 - 22:32
Video!

For Peace

(2015)
You see that girl just lying in bed
(continua)
21/4/2018 - 22:09
Video!

Last Anti-War Song

(2018)
Jim Newsom - vocal, guitar, flute, bass
This will be my last anti-war song
(continua)
21/4/2018 - 22:00
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

2y. Ad saepimenta! Latin version by Riccardo Venturi
a.d. IX ad kal. Maias, MMXVIII
AD SAEPIMENTA!
(continua)
21/4/2018 - 10:57
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

1a3. Catalan translation of the Warszawianka 1905 roku*
LA VARSOVIANA
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 21/4/2018 - 10:02
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

2x. Korean translation (Source)
바리케이트를 향해 [1]
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 21/4/2018 - 09:50
Video!

Merci Patron

e perché fu scritta il 41 marzo davvero, miracolo !!!!
krzyś Ѡ 21/4/2018 - 01:51
Video!

Not in My Name

The song, Not In My Name, was written in response to the announcement by the UK government that the army was being withdrawn from Afghanistan and that the withdrawal should be completed by Christmas 2015.
I see you’re pulling out of Afghanistan,
(continua)
inviata da Michael Keenan 21/4/2018 - 01:45
Video!

O generale

Repubblicani per sempre

nella mente e nel cuore

tanto, oggi come oggi, costa poco,

qualche sditata sulla tastiera

e sbornia economica

ciao
krzyś 21/4/2018 - 01:44
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

Orban, Soros, Warszawianka, melting pot, c'è vita, a quanto pare, in quella mummia di Europa...
forse...

krzyś Ѡ 21/4/2018 - 01:07
Video!

Mirrina

beia
krzyś 21/4/2018 - 00:00
Video!

Luoghi comuni (Una cantata irrisolta)

J'ai refait la première partie : Le poète solitaire. Il manquait à la version française 2 vers, que j'ai ajoutés et j'ai remanié les deux derniers vers.

1. Le poète solitaire

Chaque matin à l'aube cette lumière de violettes
Réveillant les parfums des jardinets immobiles
Se renverse des toits sur les premières automobiles
Et allume les vitres brisées répandues sur les parterres;
Sur les arbres, les oiseaux qui étaient endormis,
S’éveillent et se saluent de délicats gazouillis.
C'est le meilleur moment du monde matériel
Qui renaît lavé de la nuit spirituelle
Des branches poudreuses descend un souffle de vent
Et le poète solitaire, physiquement content
Se promène par les rues, comme Adam le premier jour,
Faisant le tour de son nouveau séjour
L'insère dans son nouveau jugement
Tout en écoutant les cris plus ou moins profonds
Avec lesquels le monde à lui-même se répond.

Le mieux serait de l'incorporer.

Cordial

Marco Valdo M.I.
Marco Valdo M.I. 20/4/2018 - 21:54




hosted by inventati.org