Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data
Video!

Жить

Žiť

Григорий Лепс, Полина Гагарина, Тимати, Мот, Гарик Сукачев, Владимир Кристовский, Валерий Сюткин, Ольга Кормухина, Хибла Герзмава, Ильдар Абдразаков, Сергей Галанин, Александр Ф. Скляр, Евгений Маргулис, Даниил Харитонов, Светлана Назаренко (Город 312), Виктория Дайнеко, Юлия Самойлова, Александр Маршал, Татьяна Ткачук (Моя Мишель), Сергей Мазаев, Николай Расторгуев, Данил Плужников, A'Studio, Алексей Белов, SMASH, Владимир Шахрин и многие другие - #ЖИТЬ #КЕМЕРОВОМЫСТОБОЙ
Муз. И.Матвиенко
Слова. В. Селезнёв И.Матвиенко, А.Шаганов, Д.Поллыева, Тимати
Эта песня о надежде и вере. Песня, которая дает силы и вдохновляет. В проекте приняло участие 27 артистов. Он призван помочь всем, кто находится в сложной ситуации и переживает непростые моменты жизни. Авторы проекта напоминают нам о том, что никто не должен оставаться со своей проблемой один на один.
Проект стал чем-то большим, чем песня... (continua)
Как можно отнять жизнь?
(continua)
inviata da Александр 10/5/2018 - 14:26
Downloadable! Video!

Inno dell'Internazionale, o Inno della pace [Internazionale del lavoro; La Marsigliese dei lavoratori]

Manca quello di Fortini ...con Ivan della Mea se non sbaglio ? sto cercando una traduzione fatta bene in francese....
Grazie per il bel lavoro che fate con questo sito!

anna

(anna andreotti)

Cara Anna, le varie versioni dell'Internazionale di Fortini si trovano nella grande pagina dedicata all'Internazionale.
10/5/2018 - 13:03
Video!

Le boulevard du temps qui passe

[1976]
Paroles et musique: Georges Brassens
Parole e musica: Georges Brassens
Lyrics and music: Georges Brassens
Album: Don Juan

Quando chiesero a Georges Brassens che cosa avesse fatto nel '68, rispose di averlo passato all'ospedale. La risposta poteva apparire un po' provocatoria in quegli anni di rivolgimenti, di “fantasia al potere” e in cui ogni rivoluzione e stravolgimento sembrava possibile; ma era autentica. Brassens soffriva fin dalla giovinezza (e nel 1968 aveva soltanto 46 anni) di una grave e dolorosissima forma di calcolosi renale, che gli dava spesso crisi insopportabili; naturalmente, la domanda che gli era stata rivolta (magari in contrapposizione a Léo Ferré, che nella contestazione si era engagé fattivamente) presupponeva una presa di posizione riguardo agli avvenimenti. “Attento osservatore della realtà” -scrivono Nanni Svampa e Mario Mascioli nell'introduzione al... (continua)
A peine sortis du berceau,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi, su opportuna proposta del Webmaster 10/5/2018 - 08:41
Video!

Zmyślony

[2013]
Parole e musica di Marcin Skrzypczak
Dall'album omonimo "Zmyślony"
Il testo da http://www.marcinskrzypczak.pl/teksty.php

EXTRA
wypowiadam wojnę tobie wielki świecie
(continua)
inviata da Krzysiek Wrona 10/5/2018 - 00:22
Video!

Qui non passa

È il singolo del collettivo salentino realizzato in collaborazione dell’attore tarantino e della regina della black music

La voce del popolo salentino prende forma e vita attraverso un pezzo che mescola atmosfere gipsy e metropolitane lanciando un messaggio di forte impatto sociale. Dal 19 aprile il pezzo sarà in radio accompagnato dalla pubblicazione del video ufficiale.

Il forte carico emotivo di “Qui non passa” e la sua tematica così coinvolgente sono stati collante e detonatore di una grande collaborazione fra tre importanti realtà musicali “made in Salento”: Salento All Stars, Michele Riondino & Revolving Bridge, Mama Marjas.

Calde atmosfere, chitarre e fisarmoniche come una carovana gipsy sulle quali ondeggia la sinuosa melodia che abbraccia come il torrido sole salentino. Le atmosfere rarefatte della canzone sulle quali viaggiano le voci di Alfredo Quaranta e Mama Marjas, lasciano... (continua)
Per chi si sveglia ogni singolo giorno
(continua)
inviata da Erika 9/5/2018 - 21:43
Video!

Tutto nel mio nome

(2018)
Presa d'incoscienza

Un’asciutta e lucida autoanalisi priva di barocchismi ideologici: questo il leit motiv che pone le fondamenta di “Tutto nel mio nome”, il singolo che lancia l’ep di prossima uscita del giovane artista piemontese.
«Parla di come siamo noi stessi gli artefici, anche indiretti, di tutto il male che abbiamo intorno e di cui spesso ci lamentiamo o indigniamo: le guerre, le ingiustizie sociali, lo sfruttamento di cose e persone». Riccardo D’Avino
Sono nato in quella parte di mondo
(continua)
inviata da Erika 9/5/2018 - 19:38
Downloadable! Video!

L'Internationale

L'Internazionale Latina eseguita come canone dai Mendelsson (2010)
The Latin Intenationale performed as a canon by Mendelsson (2010)




La band berlinese dei Mendelsson, formata da Norbert Grandl e Leonhard Lorek, ha coverato in opportuna e corretta forma di canone, nel suo album-compilation Tafel-Muzak (2010), il Totius Orbis Laboratorum Hymnus, vale a dire l'Internazionale latina redatta nel 2005 da Riccardo Venturi.
L'Anonimo Toscano del XXI secolo 9/5/2018 - 17:36

Radio Aut

2015
La pelle racconta
Radio aut, cosa è successo? Mi sono perso?
(continua)
inviata da Dq82 9/5/2018 - 13:28
PEPPINO IMPASTATO
9 maggio 1978 - 9 maggio 2018
Riccardo Venturi 9/5/2018 - 11:23
Downloadable! Video!

I cento passi

"Era la notte buia dello Stato Italiano, quella del nove maggio settantotto..
La notte di via Caetani, del corpo di Aldo Moro, l'alba dei funerali di uno stato.."


40 anni dopo...

Il film integrale:

Dq82 9/5/2018 - 10:21
Video!

Red Carpet

9 maggio 2018 08:32

Due parole del traduttore. Il traduttore si è chiesto: ma i Dubioza meritano di essere tradotti solo se cantano in bosniaco stretto...?
TAPPETO ROSSO
(continua)
9/5/2018 - 08:33
Video!

I'm Not an American

Tribute to Jill Stein

from Projekto Ribelo​:​Arrived (Bonus Edition), released July 11, 2017
Music, editing, recording, mixing, lyrics and vocals by Johnito

Stuff used:

-M-Audio Keystation Mini 32
-a laptop with Zorin OS 9 Lite lowlatency
-a desktop with Apodio Linux lowlatency
-mhWaveEdit for the initial recording of the drum-and bass patterns
–ZynAddSubFX
–Hydrogen Drum Machine
–Calf Plug-ins (bass enhancer)
–Audacity
–seq24
–Qtractor (in order to run Calf Plug-Ins)
–QJackCtl
-Shure SM 58 mic
-Alesis Multimix 4
–OpenShot Video Editor (for the video, which also contains an edited version of a photo of me, taken by Laura Haaima)


Recorded October 2016 at home in The Hague, and at the Haags Pop Centrum in The Hague
Well I'm an inhabitant
(continua)
inviata da JvM 9/5/2018 - 00:31
Video!

Resistance Is Vital

a tribute to whistleblowers, and social/human rights/freedom activists all around the world.

Words and music by Johnito, mastering by Lenteman
Website https://johnito.nl
They hear all that you hear and read what you write
(continua)
inviata da JvM 9/5/2018 - 00:26

Honte sur vous !

Honte sur vous !

Chanson française – Honte sur vous !– Marco Valdo M.I. – 2018
Ulenspiegel le Gueux – 36

Opéra-récit en multiples épisodes, tiré du roman de Charles De Coster : La Légende et les aventures héroïques, joyeuses et glorieuses d’Ulenspiegel et de Lamme Goedzak au Pays de Flandres et ailleurs (1867).
(Ulenspiegel – II, XI)



Donc, dit Marco Valdo M.I. du même ton du conteur, le Père Cornélis Adriaensen prêchait du haut de la chaire d’une des églises de Bruges qui en ce temps-là était encore un port de mer. Parmi ses auditeurs, il y avait Till et Lamme qui étaient entrés là par désœuvrement et disette, ne pouvant aller au cabaret, comme ils en avaient l’habitude. Le beau parleur était lancé avec une virulence rare dans une diatribe dénonciatrice où il s’en prenait pêle-mêle à tous les hérétiques : Luther, Calvin, Servet, à leurs disciples et même, aux adamites et aux libertins.... (continua)
Tolérance, tolérance, tolérance,
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 8/5/2018 - 22:09
Downloadable! Video!

Naja de merda

Filippo Andreani feat. Klaxon e Eugy dei Bull Brigade
2017
Il secondo tempo

Caro mio,
avrei immaginato di tutto tranne che scriverti da qui e per questi motivi. Poi “la primavera è arrivata senza un colpo di tosse, la mattina presto, come se nulla fosse”, e ti ha portato con sé.
So che oltre le nuvole c’è un posto in cui ci troveremo ancora tutti; con le solite facce, i soliti modi, le solite canzoni, la solita irrequietezza. Un locale con palco e tutto quanto, che – nel mio immaginario – continua a chiamarsi Uonna Club. So che è li che stai.
(Chiaro che io al Uonna Club, quello vero, non c’ero. Lo sai, sono del 77: sono nato col punk ma l’ho frequentato molto, molto piu’ tardi. Eppure vi ho conosciuti, anche se tardi e non tutti. E da ciascuno di voi, vecchi matti, ho imparato qualcosa). 
 So che ci sei arrivato in volo, pisciando dall’alto su una vita che ti ha tolto piu’ di quel che ti... (continua)
COME SE NULLA FOSSE(1)
(continua)
inviata da Dq82 8/5/2018 - 11:01

Le Sermon de Cornélis

Le Sermon de Cornélis

Chanson française – Le Sermon de Cornélis– Marco Valdo M.I. – 2018
Ulenspiegel le Gueux – 35

Opéra-récit en multiples épisodes, tiré du roman de Charles De Coster : La Légende et les aventures héroïques, joyeuses et glorieuses d’Ulenspiegel et de Lamme Goedzak au Pays de Flandres et ailleurs (1867).
(Ulenspiegel – II, XI)



L’autre jour, commence Marco Valdo M.I. du ton du conteur, Till était à Bruxelles et faisait le rossignol auprès d’une couturière qu’il avait vue à sa fenêtre.

Sur ce, Lucien l’âne tout guilleret se met à fredonner :

« Rossignol, rossignol de mes amours,
Dès que minuit sonnera,
Quand la lune brillera,
Viens chanter sous ma fenêtre »

C’est exactement ça qui s’est passé, Lucien l’âne mon ami, c’est exactement ça que Till a entendu, mais par une voix plus féminine que celle du ténor basque, Luis Mariano qui par la voie des ondes charmait... (continua)
Plus tard, à Bruges, en une église,
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 7/5/2018 - 23:18
Video!

Nejsem z USA

7 maggio 2018 19:28
NON SONO DEGLI USA
(continua)
7/5/2018 - 19:28
Downloadable! Video!

Civil War

Buonasera, volevo chiedere un consiglio che mi darebbe un aiuto grande con la mia tesina.
Per il mio esame di maturità ho deciso di portare come argomento "IL MURO", non solo dal punto di vista storico ( muro di Berlino) ma anche sociale.Per collegarmi con Orwell vorrei trattare prima le tematiche di "civil war" dei Guns n roses. Se avete gentilmente qualche idea su cose impostare la presentazione, dato che è una canzone tra le più profonde e spazia su tantissime tematiche. Grazie infinite
vale 7/5/2018 - 17:40

Names

[2014]
Parole e musica di Jez Lowe
Nell’album “The Ballad Beyond”
Testo trovato sul sito dell’autore

Una canzone scritta dopo la visita al cimitero militare di Tyne Cot, vicino a Ypres, Fiandre.
My name is all I bring you,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/5/2018 - 14:51

The Wrong Bus

[2014]
Parole e musica di Jez Lowe
Nell’album “The Ballad Beyond”
Testo trovato sul sito dell’autore

Nel 1914, all’inizio della Grande Guerra, centinaia di bus urbani inglesi vennero requisiti dall’esercito ed utilizzati per trasportare le truppe nelle aree di conflitto oltre Manica… La canzone di Lowe ironizza sul fatto che all’epoca, quando uno usciva di casa per andare a lavorare, rischiava di prendere il bus sbagliato, non in direzione Piccadilly ma verso la Piccardia… Viaggio di sola andata...
I jumped on a London omnibus to take me into work,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/5/2018 - 14:27

The Town Hall Yard

[2014]
Parole e musica di Jez Lowe
Nell’album “The Ballad Beyond”
Testo trovato sul sito dell’autore

Jez Lowe scrisse questa canzone dopo aver visitato i campi di battaglia della Grande Guerra nelle Fiandre. A Poperinge, cittadina a pochi chilometri da Ypres, nel cortile del municipio, oggi c’è un monumento che ricorda il luogo dove avvenivano le esecuzioni dei disertori…
What was my boy Billy doing in the Town Hall yard?
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/5/2018 - 13:57

Jesse Owens’ Shoes

[2014]
Parole e musica di Jez Lowe
Nell’album “The Ballad Beyond”
Testo trovato sul sito dell’autore

Hitler non strinse mai la mano al grande campione afroamericano delle Olimpiadi di Berlino del 1936, ma almeno lo salutò da lontano e Owens ricambiò il saluto. Invece il presidente Roosevelt non volle incontrarlo, preoccupato della reazione del suo elettorato bianco e razzista. Anzi, cancellò l’incontro già previsto alla Casa Bianca dopo il rientro trionfante del grande atleta.
L’ultima strofa fa riferimento al fatto che proprio nel 1936 fu la Adidas ad ingaggiare Jesse Owens: il primo contratto pubblicitario per un atleta afroamericano fu stipulato da un’azienda tedesca sotto il nazismo…
The shoemaker’s apprentice is straight off to work,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/5/2018 - 13:42

The Pitmen Poets

[2014]
Parole e musica di Jez Lowe
Nell’album “The Ballad Beyond”
Testo trovato sul sito dell’autore
We sing our bairns to sleep with songs that workers made,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/5/2018 - 12:43

Austerity Alphabet

[2014]
Parole e musica di Jez Lowe
Nell’album “The Ballad Beyond”
Testo trovato sul sito dell’autore
A for austerity, B for the bankers, with their bonuses, smugness and sneers,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/5/2018 - 12:34

The Dead Men

[1968]
Parole di Peggy Seeger, su di una melodia tradizionale scozzese
Nel disco “At The Present Moment” (1973), con Ewan MacColl
Testo trovato su Mudcat Café
The rain runs down through London town, like tears the rain does fall
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/5/2018 - 11:11

Tall and Proud

[1970]
Parole di Ewan MacColl su melodia tradizionale ("Lynchburg Town")
Nel disco “At The Present Moment” (1973), con Peggy Seeger
Testo trovato su Mudcat Café

Una canzone che mi pare molto significativa e che finora c’era sfuggita… “Il bianco arruola il nero per combattere il giallo, per difendere la terra che ha rubato al rosso...”
Our boys are standing tall out there
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/5/2018 - 11:02
Video!

Michele non saluta

2016
Per quanta pioggia cadrà
Vinyl, 7", EP, Limited Edition
3 lati: Filippo Andreani, Path Atho e Zerocalcare

2017
Il secondo tempo

Dedicata a Michele Moretti, terzino del Como negli anni '30, poi partigiano, probabilmente colui che poi sparerà al duce. C'è una foto in cui la squadra è schierata prima dell'inizio della partita e Michele – l'unico – non fa il saluto romano.
A centrocampo stanno in piedi
(continua)
inviata da Dq82 7/5/2018 - 10:01

I Won’t Be a Slave

anonimo
Una canzone di David Rovics dedicata alla Lowell Mill Girls.
Testo trovato su Genius

THE LOWELL FACTORY GIRL

No more shall I work in the factory
Greasy up my clothes
No more shall I work in the factory
Splinters in my toes

Pity me, my darling
Pity me, I say
Pity me, my darling
And carry me away

No more shall I hear the bosses say
"Boys, you better dauf"
No more shall I hear those bosses say
"Spinners, you better clean off"

Pity me, my darling
Pity me, I say
Pity me, my darling
And carry me away

No more shall I hear the drummer wheels
Rolling over my head
When factories are hard at work
I'll be in my bed

Pity me, my darling
Pity me, I say
Pity me, my darling
And carry me away

No more shall I wear the old black dress
Greasy all around
No more shall I wear the old black bonnet
With holes all in the crown

Pity me, my darling
Pity me, I say
Pity me, my darling
And... (continua)
B.B. 7/5/2018 - 09:51
Video!

Ten Young Women and One Young Man

[1986]
Parole e musica di Ewan MacColl
In “White Wind, Black Tide”, raccolta dedicata alla lotta anti-apartheid in Sudafrica.
Testo trovato su Union Songs

MacColl compose questo brano in onore di Mary Manning e altri lavoratori della catena commerciale Dunnes Stores di Dublino che nel 1984, attenendesi ad una risoluzione adottata dal loro sindacato, si rifiutarono di vendere prodotti provenienti dal Sudafrica razzista. I lavoratori vennero immediatamente licenziati ma entrarono in sciopero, durante il quale ricevettero la solidarietà dell’arcivescovo sudafricano Desmond Tutu che proprio quell’anno fu insignito del Premio Nobel per la Pace… Il boicottaggio e lo sciopero alla fine ebbero successo: nel 1987 l’Irlanda bandì l’importazione di prodotti sudafricani.
Pause a while my friends and listen to what I'm going to tell to you
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/5/2018 - 08:16

Silent Earth

Tune: Silent Night

Rip Blitheley, Oxford.


Beware of a movement that sings!



All popular social movements have used song to express their grievances, to make propaganda, to bring people closer together, and the anti-nuclear movement is no exception. Words and music are two ways people communicate, and In combination they can create a tremendous amount of energy and feeling, which sustain and strengthen our efforts for change.

This collection is largely made up of songs and carols to tunes that at least one of your circle of friends should know. They were written by activists involved in the struggle against nuclear energy and nuclear weapons over the last six or seven years. The two exceptions, coming from the early 60s, are H-Bombs Thunder, which deserves the grand title of the "anti-Bomb anthem", and the Worker's Bomb, which was dedicated to those many leftists who thought nuclear... (continua)
Silent Earth, lonely Earth,
(continua)
6/5/2018 - 21:16

The Times They Are a-Raving

Tune: The Times They Are A-Changin'

Tim, Northa erland.


Beware of a movement that sings!



All popular social movements have used song to express their grievances, to make propaganda, to bring people closer together, and the anti-nuclear movement is no exception. Words and music are two ways people communicate, and In combination they can create a tremendous amount of energy and feeling, which sustain and strengthen our efforts for change.

This collection is largely made up of songs and carols to tunes that at least one of your circle of friends should know. They were written by activists involved in the struggle against nuclear energy and nuclear weapons over the last six or seven years. The two exceptions, coming from the early 60s, are H-Bombs Thunder, which deserves the grand title of the "anti-Bomb anthem", and the Worker's Bomb, which was dedicated to those many leftists who... (continua)
Come gather round people from Jesmond to Rome
(continua)
inviata da Ibrahim 6/5/2018 - 21:01

Pinhead Wizz Kid

Sull'aria di Pinball Wizard degli Who
da The Anti-Nuclear Songbook (1982)
Annie and Mike Lockwood, Tyneside.


Beware of a movement that sings!



All popular social movements have used song to express their grievances, to make propaganda, to bring people closer together, and the anti-nuclear movement is no exception. Words and music are two ways people communicate, and In combination they can create a tremendous amount of energy and feeling, which sustain and strengthen our efforts for change.

This collection is largely made up of songs and carols to tunes that at least one of your circle of friends should know. They were written by activists involved in the struggle against nuclear energy and nuclear weapons over the last six or seven years. The two exceptions, coming from the early 60s, are H-Bombs Thunder, which deserves the grand title of the "anti-Bomb anthem", and the Worker's... (continua)
Ever since he was a young boy he's toyed with nuclear power
(continua)
inviata da Ibrahim 6/5/2018 - 20:18
Video!

Sono il tuo sogno eretico

Muito bom, gostei da crítica, da homenagem aos que foram queimados injustamente e também pelo profissionalismo musical, perfeito, bravo!
Nadson Santos Pajé 6/5/2018 - 15:49
Video!

The Twa Sisters, or The Cruel Sister

Il ritornello "Lay the bent to the bonnie broom" non esiste nella Child #10, l'hanno inventato i Pentangle nel 1970 e da allora è praticamente diventato parte integrante della ballata.
Flavio Poltronieri 6/5/2018 - 14:58

La Marotte de Fol

La Marotte de Fol

Chanson française – La Marotte de Fol– Marco Valdo M.I. – 2018
Ulenspiegel le Gueux – 34

Opéra-récit en multiples épisodes, tiré du roman de Charles De Coster : La Légende et les aventures héroïques, joyeuses et glorieuses d’Ulenspiegel et de Lamme Goedzak au Pays de Flandres et ailleurs (1867).
(Ulenspiegel – II, VII)

Lucien l’âne mon ami, il te souviendra de ce qui était déjà amorcé dans les précédentes chansons : Les Gueux, La Besace et Le Joueur de Rommelpot, à savoir la répression de la liberté de conscience des gens des Pays-Bas et des Ardennes, des vallées de Sambre et Meuse et d’Escaut. De la Gueldre à Saint-Quentin, les inquisiteurs et le bras armé de Philippe s’échinaient à vaincre les hérésies, du moins de qui était considéré ainsi par l’Église catholique et son très fidèle fils, Philippe II d’Espagne.

Certes que je me souviens de tout cela, Marco Valdo... (continua)
Les cendres de Claes battaient
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 6/5/2018 - 14:28
Video!

Personne

Carina la canzone, e molto ironico il video. Certo, se si vanno a vedere alcuni testi del rap di oggi, soprattutto nella sua variante trap, il fatto di non ascoltare le parole potrebbe anche essere un vantaggio... è proprio contro questo sottogenere dell'hip hop che se la prendono Bigflo & Oli in questo pezzo.
NESSUNO
(continua)
6/5/2018 - 00:19
Video!

Io non sono razzista ma...

2015

Album Educazione Sabauda
Mi piace guidare nei giorni di pioggia
(continua)
5/5/2018 - 23:54
Downloadable! Video!

Stranamore (pure questo è amore)

Leggendo l'esegesi i malcapitati dovrebbero essere due, uno preso a pugni l'altro impaurito. Non un passante estraneo che non avrebbe avuto motivo di avere paura e non reagire. Forse un compagno del primo che non ha voluto comprare il giornale. Giornale di chi? Se fosse stato compagno del malmenato, pensando sono anch'io fascista (sono fascista anch'io picchiate anche me siamo in due) allora i picchiatori potrebbero essere di sinistra. Oppure sono fascista anch'io come voi tanto per scansarsi dalla vittima in un gesto vigliacco e opportunista allora i picchiatori potrebbero essere di destra. Ma a me sembra comunque una spiegazione tirata per i capelli. Non c'è secondo me nessuna terza persona. A me la strofa ha sempre fatto pensare a un qualsiasi ragazzo di sinistra preso a pugni da ragazzi di destra.
MA ad ogni pugno... c'è il ma che annulla l'azione precedente (ora gli dico ...) Le due... (continua)
ahimsa 5/5/2018 - 11:33
Video!

Cavallo bianco

Album: Il Mio Cavallo Bianco (1973)

La storia è quella di un soldato ferito a morte e abbandonato sul campo di battaglia dai suoi compagni, a cui appare la morte con le sembianze di un cavallo bianco.
M'hanno lasciato solo
(continua)
inviata da Vito Vita 5/5/2018 - 11:05
Video!

Promessas do Sol

Grandi! Bellissimo pezzo.
5/5/2018 - 08:50

Li culura da bannera

I COLORI DELLA BANDIERA
(continua)
inviata da Alfredo Corsaro 5/5/2018 - 08:35
Video!

Dommage

delicata e struggente
Alfredo Corsaro 5/5/2018 - 08:03




hosted by inventati.org